Il tono di voce del messaggio audio ci era sembrato troppo vero per essere simulato, eppure né la Polizia Stradale, né la Questura di Bari, né tanto meno i Carabinieri che avevamo sentito per fare tutte le verifiche del caso, sapevano nulla del tentato assalto avvenuto di sera all’uscita del casello autostradale Bari nord. Per tutti si trattava di una bufala, come per la burundanga, per i regali promessi da Ryanair, per le donazioni di sangue o l’adozione dei cani. Tre fonti dirette su tre, giornalisticamente parlando, sono un prova.

Però il tarlo ha continuato a roderci dentro per tutto il giorno, così abbiamo deciso di scavare ancora più a fondo, cercando lontano dagli uffici centrali, dove le carte impiegano sempre un po’ di tempo ad arrivare. Scava e scava, alla fine è sbucata: la denuncia dell’assalto è venuta fuori, presentata qualche giorno dopo l’accaduto, in un commissariato sezionale.

Tutto è accaduto la sera dell’11 luglio intorno alle 22. Sul posto sono intervenuti Polizia e Carabinieri, che però all’arrivo non hanno trovato traccia dei malviventi e sui cui adesso stanno indagando. Come abbiamo fatto stamattina dopo aver ricevuto rassicurazioni sul fatto che si trattasse di una bufala, a maggior ragione ora vi invitiamo a tenere sempre gli occhi bene aperti.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here