Grottaglie, muore a 19 anni per un malore: città in lutto per Giada

Una tragica scomparsa ha scosso la cittadina tarantina di Grottaglie: Giada Magazzino, appena 19 anni, è morta improvvisamente a causa di un malore, lasciando un vuoto incolmabile tra la sua famiglia, gli amici e l’intera comunità. La giovane è deceduta nella tarda serata di sabato dopo aver accusato un forte dolore alla testa; poche ore dopo, i genitori l’hanno trovata priva di vita nella notte.

Giada aveva sostenuto l’esame di maturità meno di un mese fa e aveva tutta la vita davanti a sé. La notizia della sua scomparsa ha lasciato tutti sconvolti, un dolore difficile da accettare. Lascia dietro di sé papà Luigi, mamma Mariangela e il fratello Nicolò.

Era conosciuta per il suo sorriso e la sua positività, qualità che oggi emergono nei ricordi condivisi da amici e familiari. Giada aveva scelto una traccia sull’imperfezione della vita per il suo esame di maturità, ispirata da un testo di Rita Levi Montalcini. La riflessione sull’imperfezione umana sembra oggi un potente simbolo della sua memoria.

Su Facebook, una parente ha scritto: «Le imperfezioni di noi esseri umani, che pensiamo di essere perfetti, indissolubili. Ora illumina questo mondo imperfetto». Anche la Confraternita del Carmine ha espresso il suo cordoglio alla famiglia di Giada, testimoniando l’affetto e la vicinanza della comunità.

L’intera città di Grottaglie si è unita in un grande abbraccio, sia fisico che virtuale, ai genitori e al fratello della giovane, addolorata per la perdita di una vita spezzata troppo presto.

Gallipoli, incidente al Luna Park: quattro ragazzini feriti

Momenti di grande apprensione hanno segnato la serata di ieri lungo il lungomare Galilei, dove un incidente al luna park ha coinvolto quattro ragazzini. I giovani, di età compresa tra i 9 e i 14 anni, hanno subito escoriazioni e contusioni a seguito del cedimento di una giostra dei seggiolini volanti.

Il malfunzionamento si è verificato quando i pannelli che rivestono la parte centrale della giostra si sono staccati, colpendo i ragazzi mentre erano in azione. Nonostante lo spavento e le ferite lievi, gli esami strumentali effettuati sui due ragazzi più giovani hanno escluso fratture e traumi gravi.

Immediatamente dopo l’incidente, sono stati allertati i soccorsi e sul posto sono giunti il personale del 118, le forze dell’ordine e la polizia municipale. Gli agenti del commissariato di Gallipoli e quelli di polizia locale hanno avviato un’indagine per accertare le cause del cedimento e le eventuali responsabilità.

Le prime verifiche indicano che l’attrazione era dotata dei necessari permessi e risultava regolarmente omologata dalla commissione per i pubblici spettacoli. Le indagini sono in corso per chiarire se vi siano state irregolarità nella gestione o nella manutenzione dell’attrazione.

Non solo in Puglia, truffa del “finto avvocato”: restituiti 16mila euro e un oro a due anziane

La polizia di Milano ha restituito oltre 16mila euro e una collanina in oro a due anziane, di 77 e 79 anni, che erano state truffate da un finto avvocato. Il malfattore, un 44enne pregiudicato, è stato arrestato dalla Polmetro in metropolitana, grazie a un’operazione di indagine e controllo.

La truffa

Il truffatore, utilizzando la tecnica del finto avvocato, aveva convinto le due donne che era urgente pagare una parcella legale per un avvocato che stava gestendo un grave incidente che coinvolgeva un loro familiare. La tecnica del “finto avvocato” è una delle modalità di truffa più comuni, dove i malfattori fingono di essere professionisti legali per estorcere denaro alle vittime.

Le vittime e il danno

Una delle due vittime aveva consegnato ben 16.000 euro, risparmi che aveva accantonato per sostenere le spese di un lutto familiare. L’altra anziana, che ha subito un danno minore, ha avuto una collanina in oro sottratta dal truffatore. La somma totale sottratta e successivamente restituita è quindi di oltre 16.000 euro e un gioiello.

L’intervento delle forze dell’ordine

L’indagine condotta dalla Polmetro ha permesso di rintracciare il 44enne attraverso l’analisi del suo cellulare, che ha mostrato i suoi spostamenti tra le province di Milano, Monza, Como e Lodi. Le forze dell’ordine sono riuscite a collegare il truffatore alle due vittime grazie alle denunce e alle prove raccolte. Il 44enne è stato denunciato e i soldi restituiti alle legittime proprietarie.

Questo episodio mette in luce l’importanza della vigilanza e della cautela di fronte a richieste di denaro urgenti e non verificate. Le forze dell’ordine continuano a lavorare per combattere tali truffe e proteggere le persone più vulnerabili da simili raggiri.

Meteo Italia, temporali e forti piogge al Centro-Sud: allerta gialla in 10 regioni

Dopo le recenti ondate di calore, il Centro-Sud Italia si trova ora ad affrontare un’ondata di maltempo. Per la giornata di oggi, lunedì 22 luglio, è stata emessa un’allerta gialla in 10 regioni, a causa di forti piogge e temporali previsti sul territorio.

Cause del maltempo

Un minimo in quota associato a una perturbazione di origine atlantica sta interessando il settore tirrenico meridionale, portando condizioni di tempo perturbato. Le regioni più colpite saranno la Campania, la Basilicata e la Calabria, dove sono attese precipitazioni a prevalente carattere temporalesco.

Previsioni meteo e rischi

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile, in collaborazione con le regioni coinvolte, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. Questi fenomeni meteo potrebbero causare criticità idrogeologiche e idrauliche nelle diverse aree del Paese.

Regioni interessate dall’allerta gialla

A partire dalla tarda mattinata di oggi, sono previste precipitazioni sparse, prevalentemente sotto forma di rovesci o temporali, in diverse regioni. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento. L’allerta gialla è stata valutata per le seguenti regioni:

  • Marche
  • Molise
  • Campania
  • Basilicata
  • Calabria
  • Lombardia (gran parte)
  • Umbria
  • Lazio
  • Abruzzo
  • Puglia

Le autorità locali e la Protezione Civile sono in stato di allerta e pronte ad attivare i sistemi di protezione civile nei territori interessati. La popolazione è invitata a prestare attenzione alle comunicazioni ufficiali e a seguire le indicazioni delle autorità per garantire la propria sicurezza.

Questo cambiamento repentino del tempo, dopo le intense ondate di calore, rappresenta una sfida per il Centro-Sud Italia. Le autorità stanno monitorando la situazione per minimizzare i rischi e garantire la sicurezza della popolazione.

Brindisi, operazione contro la Sacra Corona Unita: quattro fermi per estorsioni e associazione mafiosa

In un’operazione congiunta, i Carabinieri e la Direzione Distrettuale Antimafia (Dda) di Lecce hanno eseguito quattro fermi nella località brindisina, smantellando un presunto sodalizio criminale affiliato alla Sacra Corona Unita (Scu). Gli arresti sono avvenuti con accuse pesanti che includono associazione mafiosa aggravata dalla disponibilità di armi, tentata estorsione, porto e detenzione di armi da fuoco, lesioni personali e danneggiamenti mediante esplosivi o incendi.

Gli indagati sono accusati di far parte di un’organizzazione criminale legata alla Sacra Corona Unita, una delle principali organizzazioni mafiose della Puglia. Le indagini hanno rivelato che l’organizzazione avrebbe avuto come promotore un affiliato alla Scu, attualmente detenuto. Nonostante la sua reclusione, l’uomo avrebbe continuato a impartire ordini all’organizzazione, riguardanti varie attività illecite, tra cui il controllo del territorio, la gestione della cassa comune e il mantenimento dei membri e delle loro famiglie.

Tra le vittime degli atti intimidatori ordinati dal detenuto figura anche la sua ex moglie. Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe dato mandato agli indagati di compiere danneggiamenti e atti intimidatori contro la donna, sospettata di avere una nuova relazione sentimentale.

Le accuse contestate ai quattro fermati includono:

  • Associazione mafiosa: Accusati di essere membri di una struttura organizzata e affiliata alla Sacra Corona Unita.
  • Tentata estorsione: Sospettati di aver tentato di estorcere denaro a imprenditori locali.
  • Porto e detenzione di armi da fuoco: Accusati di possedere e trasportare illegalmente armi.
  • Lesioni personali e danneggiamenti: Imputati di aver causato lesioni e danni tramite esplosivi o incendi.

Le operazioni condotte dai Carabinieri, sotto la direzione della Dda di Lecce, rappresentano un significativo colpo per la Sacra Corona Unita. Questo intervento dimostra l’impegno delle forze dell’ordine nel contrastare la criminalità organizzata, anche quando i leader operano dall’interno delle carceri.

Le indagini continuano per far luce su ulteriori aspetti dell’organizzazione e delle sue attività criminali. Le accuse gravissime contro gli indagati, se confermate, porteranno a severe conseguenze giudiziarie, rafforzando la lotta contro la mafia e garantendo maggiore sicurezza e legalità nel territorio brindisino.

Bari Urban Lab, dal 30 luglio al 29 settembre torna il festival organizzato da Node

Dal 30 luglio al 29 settembre torna Bari Urban Lab, il festival organizzato da Node e giunto alla sua seconda edizione e che si inserisce nel più ampio cartellone de Le Due Bari 2024Quattordici gli eventi, tra concerti, spettacoli, incontri di approfondimento e laboratori, che andranno in scena in otto quartieri del capoluogo. Tra i principali nomi Bassi Maestro, Clara Peya & Santi Careta, Henrio, Le Depart, l’inedito progetto di Gaetano Partipilo (Boom Collective) con Roberto Badoglio (Nu Genea) e Nino La Montanara (Teapø), Dario Skèpisi, Luce e molti altri.

Eventi rigorosamente gratuiti per tutti i gusti e tutte le età che spaziano dall’Hip-Hop al Jazz, dall’elettronica al cantautorato, dalla musica internazionale al teatro che arriveranno in location quali: Teatro Kismet Opera, Spiaggia Torre Quetta, Ceglie del Campo, Loseto, Largo Albicocca, Waterfront San Girolamo, Parco Rossani, Officina degli Esordi.

Dopo una prima edizione fortemente apprezzata sia dai baresi che dai turisti, – spiega Elvis Ceglie, presidente di Node – abbiamo voluto replicare e realizzare un cartellone che non solo potesse incontrare i gusti di un pubblico eterogeneo, ma che potesse arrivare in nuove location cittadine per noi, come Ceglie del Campo e Parco Rossani, per godere di un programma che annovera ben 3 prime nazionali. In questa edizione poi abbiamo voluto confermare le collaborazioni e i contenuti che più hanno funzionato e arricchirli con incontri di approfondimento che precederanno la maggior parte degli show.”

30 LUGLIO  – Teatro Kismet Opera

  • Workshop – ore 19:00

“50 anni di storia dell’Hip-Hop” – a cura di RKO

  • Live – ore 21:00

Bassi Maestro – “Occhi aperti”

Mengo T + KKRISNA + Mista P – “Kapital Denim Live”

10 AGOSTO

  • Workshop – BP LAB Via Ottavio Serena, 35 – ore 19:00

“RaPresent” – a cura di RKO

  • Live – Spiaggia Torre Quetta – ore 21:00

Keevuitton – “Playero Party”

 

12 AGOSTO

  • Workshop – Castello di Ceglie del Campo – ore 19:00

Riscoprendo… Sergio Endrigo” – a cura di Ass. Cult. Kailìa –

  • Live – Piazza Santa Maria del Campo, Ceglie del Campo

Dario Skèpisi – “Caro Endrigo”

13 AGOSTO

  • Workshop – Centro Parrocchiale S. Giorgio Martire – Piazza Vittorio Emanuele III (Loseto) – ore 19:00

Radio Libera in IV” – a cura di Ass. Mille Passi Insieme –

  • Live – Parco Comunale Loseto – ore 21:00

ANTEPRIMA INTERNAZIONALE – Le Départ (Gaetano Partipilo, Roberto Badoglio e Nino La Montanara)

Kyoto LP W/Truemantic – “Limes Limen”

15 AGOSTO – Live – Largo Albicocca – ore 21:00

PRIMA NAZIONALE – Henrio – “Somewhere, sometimes

16 AGOSTO – Live – Waterfront San Girolamo – ore 20:00

PRIMA NAZIONALE – Clara Peya & Santi Careta– “Instrumental

21 SETTEMBRE

  • Workshop – Viale Ennio 54 – ore 17:00

Riscoprendo… Italo Calvino” – a cura di UICI – Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ETS-APS – con la partecipazione del prof. Stefano Volta

  • Spettacolo – Parco Rossani – 1° turno: ore 19:00 – 2° turno: ore 20:00

Nel Bosco del Barone Rampicante” di Artes [Punto di Svolta], Elisabetta Sbiroli

23 e 24 SETTEMBRE

Workshop – Officina degli Esordi – ore 09:00

“Come nasce una canzone” – a cura di Ass. Cult Spine e Luce

 

29 SETTEMBRE – Live – Officina degli Esordi – ore 21:00

Luce – “Cos’è la felicità live

Il programma ospiterà guide all’ascolto e laboratori, tra cui la seconda edizione dell’apprezzatissimo corso di scrittura di canzoni dal titolo “Come nasce una canzone” che si terrà il 23 e 24 settembre all’Officina degli Esordi a cura di Spine e tenuto da Luce Montrone, cantautrice, autrice, insegnante di canto, laureata in Canto Pop-Rock presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli e diplomata in composizione presso il CET – Centro Europeo di Toscolano di Mogol, e la guida all’ascolto dedicata allo spettacolo “Nel Bosco del Barone Rampicante”, realizzata assieme al professor Stefano Volta e in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, presso la sede territoriale di Bari in Viale Ennio.

 AMelpignano – Meridiano Salento, dal 27 luglio al 17 agosto: attesi Fiorella Mannoia, CCCP, Elio e le Storie Tese e tanti altri

Dal 27 luglio al 17 agosto il comune salentino ospita la seconda edizione di AMelpignano – Meridiano Salento. La manifestazione ideata da Razmataz Live spazia tra diversi generi e discipline artistiche con esperienze nazionali e internazionali. Nell’arena di Piazza Antonio Avantaggiato si alterneranno i concerti di Fiorella MannoiaCCCP – Fedeli alla linea (per il Sei Festival di Coolclub), Elio e le storie teseInti-Illimani & Giulio Wilson, una tappa del tour “PFM canta De André Anniversary”, una festa gratuita con i Modena City Ramblers, una imperdibile serata di rock d’autore con Marlene Kuntz e Vasco Brondi, un omaggio a Ennio Morricone con l’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento, diretta da Paolo Silvestri, con i solisti Javier Girotto e Paolo Fresu, i Pink Floyd Legend con l’ensemble classico Legend Orchestra & Choir. Sul palco anche il teatro civile di Roberto Saviano con “Appartenere – La vita intima del potere criminale” e  Stefano Massini e Corrado Formigli con “Titanic ovvero il pianeta affonda ma l’orchestrina continua a suonare”. Info e programma  www.amelpignano.com. Biglietti disponibili su TicketOne.

 

Tutto pronto per la seconda edizione di AMelpignano – Meridiano Salento: dal 27 luglio al 17 agosto la manifestazione ideata da Razmataz Live proporrà un ricco programma di undici appuntamenti da non perdere per gli amanti della musica e della cultura. Nel comune salentino, capitale mondiale della musica grazie a festival come La Notte della Taranta e Melpignano Rock, dal 2023 è nato infatti questo nuovo progetto capace di spaziare tra diversi generi e discipline artistiche con esperienze nazionali e internazionali.

Dopo aver ospitato Goran Bregovic, Stewart Copeland, Drusilla Foer, New York Ska-Jazz Ensemble, Gianrico Carofiglio, Venerus e altri ospiti quest’anno nell’Arena di Piazza Antonio Avantaggiato si esibiranno Elio e le Storie Tese con “Mi resta un solo dente e cerco di riavvitarlo”, un picaresco viaggio musicale nel repertorio vecchio e nuovo della band italiana più irriverente, divertente e corrosiva (sabato 27 luglio); lo scrittore Roberto Saviano con il recital  “Appartenere”,  un’inedita traversata nella vita intima del potere criminale (domenica 28 luglio); l’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento diretta da Paolo Silvestri e i solisti Javier Girotto e Paolo Fresu con Morricone Forever, con i grandi temi “cinematografici” del maestro Ennio Morricone, impressi nella memoria del pubblico di tutto il mondo (mercoledì 31 luglio); lo storico gruppo cileno Inti-Illimani con il cantautore italiano Giulio Wilson (venerdì 2 agosto); la band Pink Floyd Legend, affiancata dall’ensemble classico Legend Orchestra & Choir diretto dal Maestro Giovanni Cernicchiaro, con i brani dell’album Atom Heart Mother e altri classici del gruppo britannico (sabato 3 agosto); la prog band più famosa al mondo con una delle tappe del tour “PFM canta De André Anniversary” (domenica 4 agosto),  l’inconfondibile sound dei Modena City Ramblers (giovedì 8 agosto – ingresso gratuito),  CCCP – Fedeli alla linea, nell’ambito del Sei Festival di Coolclub, per una tappa dell’atteso tour “In Fedeltà la Linea C’è” (venerdì 9 agosto), Stefano Massini e Corrado Formigli con lo spettacolo “Titanic ovvero il pianeta affonda ma l’orchestrina continua a suonare”, in cui le dieci regole per salvarci dal naufragio creano l’occasione per un incontro fra giornalismo, storytelling e musica (domenica 11 agosto), una  serata dedicata al rock d’autore italiano con Marlene Kuntz e Vasco Brondi (mercoledì 14 agosto). Sabato 17 agosto, gran finale con Fiorella Mannoia che torna a Melpignano dopo l’esperienza da Maestra concertatrice della 26esima edizione del Concertone de La Notte della Taranta, con un atteso live nel quale è accompagnata da un’orchestra sinfonica.

Durante le serate sarà disponibile la birra artigianale di puro malto d’orzo, prodotta per AMelpignano dal Birrificio B94, uno dei più longevi birrifici pugliesi, noto da oltre 15 anni per la costanza, la qualità e la valorizzazione del territorio attraverso le sue birre, conosciute in Italia e all’estero. Ideato e organizzato da Razmataz Live, un’azienda milanese che si occupa della produzione e della promozione di spettacoli, concerti e festival, A Melpignano – Meridiano Salento nasce grazie alla collaborazione con numerose realtà salentine e alla fondamentale sinergia con il Comune di Melpignano. “Anche per quest’anno Melpignano si trasformerà in un teatro a cielo aperto, grazie alla collaborazione sinergica tra l’amministrazione comunale e gli operatori culturali privati. Un ricco calendario di eventi e incontri, grandi nomi nazionali e internazionali, per continuare a pensare la cultura come motore propulsore delle comunità e delle economie locali”, dichiara Valentina Avantaggiato, sindaca di Melpignano. “Grazie alle collaborazioni del 2023, gli spazi melpignanesi hanno attratto migliaia di persone, dando ulteriore impulso al turismo culturale. Ci riteniamo soddisfatti, come amministratori, per il successo dello scorso anno, ottenuto anche grazie al grande investimento privato del festival A Melpignano. L’intento, in una visione politica più ampia, voleva e vuole essere – anche per il 2024 – proprio quello di aprire il nostro luogo a molteplici e differenti esperienze culturali capaci di creare fermento e stimolare il territorio, offrendo spazi idonei e ben organizzati per eventi di diverse dimensioni”, conclude la prima cittadina.

Bari, incidente stradale in moto: niente da fare per un ventenne

Un tragico incidente stradale ha causato la morte di un giovane di 20 anni nel pomeriggio di ieri a Bari. L’incidente è avvenuto su via Gentile, nei pressi del sacrario militare. La dinamica dell’incidente non è ancora del tutto chiara e le indagini sono in corso.

Inizialmente, subito dopo l’intervento dei soccorsi, si era diffusa la voce che potesse trattarsi di un omicidio, ma questa ipotesi è stata successivamente esclusa dalle autorità. La polizia sta conducendo le indagini per fare luce sull’episodio.

Secondo le prime ricostruzioni, il giovane era in sella alla sua moto quando ha perso il controllo del veicolo, schiantandosi violentemente sull’asfalto. L’impatto è stato così forte che il ventenne è deceduto durante il trasporto in ospedale.

Le indagini della polizia mirano a chiarire le cause dell’incidente e a verificare se vi siano stati altri fattori coinvolti, come eventuali ostacoli sulla strada o la presenza di altri veicoli.

Levante a Cappella Festival, al via dal 25 luglio al 14 agosto: la quinta edizione della rassegna con i migliori gruppi vocali a cappella

Quattro serate e sei gruppi e artisti di calibro internazionale, per un festival che trova sempre più la sua consacrazione, grazie al livello altissimo degli interpreti. È dedicato alla voce e alle sue potenzialità timbriche la quinta edizione del Levante «A Cappella» Festival, manifestazione che si svolgerà a Bari dal 25 luglio al 14 agosto 2024, in quattro date programmate in altrettante location strategiche del capoluogo pugliese. Il festival dedicato alla musica vocale a cappella (ovvero eseguita con le sole voci, senza l’ausilio di strumenti musicali) è sostenuto dall’avviso pubblico «Le due Bari», promosso dall’Assessorato comunale alla Cultura. Direttore Artistico della manifestazione è il cantante, didatta e produttore barese Fabio Lepore, che con questo evento stimola l’interesse sempre crescente del pubblico nei confronti della voce, testimoniando quanto la musica a cappella sia elemento vicino e profondamente radicato nella cultura musicale italiana, e non solo.
Il cartellone di quest’anno è incentrato su sei concerti, in quattro serate ad ingresso libero, con gruppi a cappella e solisti che riveleranno al pubblico quanto il puro suono prodotto dalle corde vocali sia capace di esplorare la timbrica musicale in un’infinita gamma di potenzialità.
Si parte giovedì 25 luglio, alle 20, in Piazza dei Mille a Santo Spirito (Bari) con i Pentasamba, coro Polifonico nato tra le mura della scuola di musica «Il Pentagramma» di Bari, con un repertorio di samba e bossa nova. La formazione vanta già partecipazioni in vari festival jazz pugliesi, oltre a registrazioni di alcuni dischi di bossa nova.
A seguire, alle 21, toccherà ai Mezzotono, gruppo barese di enorme successo internazionale, formato dallo stesso Fabio Lepore, insieme a Daniela Desideri, Tanya Pugliese, Marco Di Nunno e Andrea Maurelli, con una gustosa miscela di pop e vena ironica, che accompagna da sempre le loro esibizioni. Sarà una serata speciale, perché i Mezzotono festeggeranno il ventesimo anno di attività, periodo che li ha resi noti nelle sale più prestigiose di tutto il mondo, e che ha permesso loro di collezionare un piccolo record: sono il gruppo vocale a cappella europeo con più Paesi visitati al mondo (70 in totale), suddivisi nei cinque continenti.
 
Venerdì 26 luglioalle 21, nel Piazzale del Redentore toccherà all’«Anonima Armonisti», altro celebre gruppo vocale a cappella romano, con un repertorio di oltre cinquanta brani, tra pop, rock, musica popolare, elettronica e soul, oltre alla produzione di tre album, quattro videoclip e centinaia di concerti in giro per l’Italia. Anche loro celebreranno al Levante a Cappella Festival vent’anni di attività: torneranno sul palco con un progetto all’insegna della sperimentazione, con nuovi brani e un’atmosfera goliardica e irriverente.
 
Sabato 27 lugliosi riparte alle 20,30, nel Chiostro di Santa Chiara (nella città vecchia) con il gruppo «The Pentagramma Transfer», altro progetto a cappella che racchiude una sprizzante esecuzione di brani a quattro voci, dedicati allo swing degli anni ’40 di Duke Ellington, Cole Porter e George Gershwin.
 
Alle 21,30 sarà la volta del vocalist napoletano Carlo Lomanto, nel suo nuovo spettacolo in cui presenterà il suo ultimo album, registrato utilizzando soltanto il suo timbro vocale. Lomanto padroneggia una serie di tecniche vocali e apparecchiature elettroniche, quali loop station e harmonizer, che gli permettono di volta in volta di creare un tappeto ritmico e armonico su cui si sviluppa la composizione. In una scelta di brani molto variegata, da standard jazz al pop.
 
Mercoledì 14 agostoalle 21,30, negli spazi di Torre Quetta, arriva il fenomeno internazionale dei Vocal Sampling, gruppo cubano con una carriera straordinaria alle spalle, che li ha portati ad esibirsi in tutto il mondo: nominati ai Latin Grammy Award, si sono affermati come uno dei sestetti a cappella più importanti del pianeta. Con la loro voce si sono guadagnati l’appellativo di «illusionisti» cubani, per uno spettacolo musicale unico. Viaggiano con disinvoltura tra i ritmi e gli stili più diversi, dalla musica tradizionale e popolare cubana al rock e al pop, mantenendo sempre il carattere inconfondibile e innegabile che definisce le loro radici latine.

«Il Levante “A Cappella” Festival giunge alla quinta edizione – spiega il direttore artistico Fabio Lepore – e per me, dopo più di 20 anni di tour in tutto il mondo come cantante dei Mezzotono, ma anche da solista, è sempre un orgoglio portare nella mia città alcuni dei gruppi più talentuosi del momento. Il genere “a cappella” permette di sperimentare tutti gli stili musicali: rock, pop, jazz, classica e molto altro, con un target sempre decisamente trasversale. Spesso gli spettacoli sono realizzati con un mix di musica, teatro e intrattenimento: per questo motivo, anche stavolta in quattro giornate di festival, copriremo tutti i generi, per dimostrare al pubblico come con la voce sia possibile fare davvero di tutto».

Gallipoli, spranghe e coltelli fuori da una discoteca: due giovani feriti

Ambulanza 118 generica

Una maxi rissa è scoppiata intorno alle 5 del mattino a Gallipoli, nei pressi delle discoteche situate lungo la litoranea a sud della città, nella zona di Baia Verde. La violenta lite ha coinvolto almeno una ventina di persone e ha portato al ferimento di due giovani.

I fatti si sono svolti tra due gruppi di ragazzi, uno proveniente da Trani e l’altro da Nardò. Dopo aver trascorso la serata in discoteca, le due comitive hanno iniziato a litigare verbalmente, per poi passare alle mani utilizzando bastoni, spranghe di ferro e coltelli. Tutti i giovani coinvolti hanno un’età compresa tra i 18 e i 23 anni.

Ad avere la peggio sono stati due ragazzi di Trani. Un 23enne è stato accoltellato al torace, mentre un 20enne ha riportato una ferita lacero-contusa all’orecchio. Entrambi hanno subito varie ecchimosi e contusioni su tutto il corpo e sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale di Gallipoli. Il 23enne è stato ricoverato in osservazione, ma le sue condizioni non risultano gravi.

Le cause dello scontro sembrano essere legate all’alcol e a futili motivi. Le forze dell’ordine sono intervenute prontamente e hanno già identificato alcuni dei protagonisti della rissa, che stanno venendo ascoltati in queste ore per chiarire ulteriormente la dinamica dei fatti.

Comunicati Stampa

Gli Ultimi Articoli