La speranza è che un giorno possano tornare a condividere una delle loro più grandi passioni in comune: il ballo.

Lello e Angela sono stati divisi e condotti in due diverse comunità, prima della loro separazione sono tornati indietro nel tempo davanti ad una fotografia affissa sulle pareti della casa degli orrori di via Don Bosco.

L’uomo, con fierezza e con abiti eleganti, tiene stretta a sé la sorella. L’occasione è speciale, un matrimonio dell’amico Dino celebrato in una sala di Carbonara. Sembra essere passata un’eternità da quello scatto che i due guardano con emozione.

La promessa strappata ai due è che, appena tutto sarà finito, ci faranno vedere cosa sono capaci di fare su una pista di ballo. Ma al momento restano lontani. Lello e Angela non possono stare insieme, neppure possono sentirsi al telefono.

L’uomo si è presentato all’esterno della comunità in cui è ospitata la sorella e sono dovuti intervenire i Carabinieri per evitare eventuali colpi di testa. Lello è poi rientrato nella sua comunità anche se la lontananza da Angela a tratti si fa sentire.

Intanto continuano i lavori all’interno dell’abitazione dove siamo entrati per la prima volta due anni fa, in cui per diverso tempo i fratelli hanno vissuto in condizioni disumane senza luce e gas, al buio, tra feci, topi e sporcizia. 

Grazie all’intervento della Cooperativa San Pio, le operazione di bonifica e sanificazione sono state completate. L’appartamento ora ha cambiato faccia. Tutto è stato buttato via, tranne le fotografie a cui Lello e Angela tengono molto, tra queste quella del ballo. Uno dei pochi strumenti a disposizione per ricordare la felicità degli anni passati, dove tutto era a colori.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here