Un Bari operaio espugna Terni e conquista la terza vittoria consecutiva in campionato. Gli uomini di Grosso sfoderano una prestazione non spettacolare ma concreta riuscendo a battere il fanalino di coda del campionato piazzandosi al terzo posto in classifica: uomo partita sicuramente Henderson, autore del gol che apre le marcature ma anche dell’assist per il raddoppio di Marrone. In mezzo il timbro dell’ex Defendi.

Per la terza volta Grosso non rivoluziona l’assetto tattico: la terza vittoria sarà un caso? noi crediamo di no. L’ex tecnico della primavera Juve opera un solo due cambi rispetto alla settimana scorsa riproponendo Tello al posto di Busellato e Basha per Petriccione mentre in avanti c’è la conferma per il tridente composto da Galano, Anderson e Kozak.

Partenza sprint del Bari che trova subito il gol grazie al primo centro italiano di Henderson che supera Plizzari con un bel destro da fuori aria. L’inizio è quasi esaltante ma i biancorossi vengono puniti alla prima occasione umbra che trovano il pareggio con l’ex Defendi, bravo a colpire di testa su cross di Paolucci. Il primo tempo termina con un Bari volenteroso e padrone del campo ma senza il guizzo decisivo mentre la Ternana attende e prova il contropiede.

Lo stesso copione si ripete nella seconda frazione con gli uomini di Grosso troppo scolastici e prevedibili: l’occasione più ghiotta è per Anderson che pescato da Marrone non riesce a trovare la porta. Il raddoppio arriva così da calcio da fermo al 63′ con Marrone che di testa insacca su calcio d’angolo di Henderson. Nel finale ci potrebbe essere anche il tris ma Kozak sbaglia clamorosamente da pochi passi.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here