In collaborazione con:

Chirurgia estetica. Nella nuova puntata di Doctor Smart, assieme alla dottoressa Arianna Maiorella, dirigente medico dell’unità operativa di chirurgia plastica dell’Istituto Tumori di Bari, abbiamo voluto affrontare uno dei temi più discussi al giorno d’oggi.

“Sempre più persone ricorrono a questo tipo di chirurgia, ma vorrei sottolineare che non esiste un modello assoluto di bellezza perché ogni difetto caratterizza l’essere umano. È chiaro – continua – che se si incorre in difetti importanti o che creano disagio nel paziente è giusto richiedere un intervento. È pericoloso come qualsiasi altra operazione, l’unica differenza è che operiamo pazienti in buone condizioni di salute”.

“Chiunque voglia affrontare questo tipo di intervento – aggiunge – e non sa a chi rivolgersi, può consultare il SICPRE (Società Italiana di Chirurgia Plastica, Riscostruttiva ed Estetica) nel quale sono inclusi tutti gli specialisti del settore”.

“Come tutti i chirurghi – spiega la dottoressa – , anche noi abbiamo delle linee guida da seguire. Ad esempio non è possibile operare un minorenne, salvo il caso in cui ci sono malformazioni o il paziente ha subito forti traumi in un incidente”.

Uomini e donne, per migliorare i segni del tempo, si rivolgono al chirurgo plastico, ma non sempre si sa la differenza tra Filler e Botox. La dottoressa ci ha spiegato che il Filler è un iniezione di una sostanza plastica mentre il Botox è una proteina che diminuisce la contrazione dei muscoli. “Entrambi – conclude – sono completamente riassorbili e non danneggiano l’organismo. Nonostante siano prodotti autorizzati dal Ministero della Salute ci possono essere casi di intolleranza e per questo è sempre meglio chiedere il riferimento del prodotto”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here