Gravina in Puglia sempre più lanciata sul grande schermo. Dopo Checco Zalone e 007, ora è la volta di Scamarcio, il ritorno per meglio dire. L’ultima volta era stata ad Ottobre del 2018, per “Il ladro di giorni”, con la regia di Guido Lombardi. Adesso Riccardo Scamarcio tornerà a Gravina in Puglia, esattamente un anno dopo, come produttore ed attore protagonista di un’altra pellicola, Ciccio Paradiso.

La notizia è stata formalizzata nei giorni scorsi, nel corso di un incontro svoltosi a Palazzo di Città tra il sindaco, Alesio Valente; il regista del nuovo film, Rocco Ricciardulli, ed il suo collaboratore e direttore di produzione Ivo Micioni. Oggi, attraverso la Oz Film, è stato lanciato il casting: per scene da ambientare prevalentemente negli anni Cinquanta del Novecento, si cercano infatti uomini e donne di varia età, nonché bambini.

Sarà darà precedenza a volti espressivi, facce scavate dal sole, in molti casi suonatori di strumenti d’epoca, quali zampogne ed organetti. Le selezioni avranno luogo Martedì 23
Luglio, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18, nella sala della Fondazione “Ettore Pomarici Santomasi”.

Il film, prodotto dalla “Lebowsky srl” capitanata dallo stesso Scamarcio, sarà girato ad Ottobre. La lavorazione si protrarrà per 6 settimane, per lo più all’interno del centro storico ed in una masseria alle porte della città. Poche altre scene saranno ambientate a Trieste.

Davanti alla cinepresa, al fianco dell’attore pugliese vi sarà Gaia Bermani Amaral, attrice già affermata e più di recente apprezzata dal pubblico televisivo nella serie Tv Un passo dal cielo. Il nuovo film targato Scamarcio, con Gravina sullo sfondo di ogni scena, girerà il mondo entrando nelle case di 180 Paesi, attraverso il circuito Netflix.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here