In una conferenza stampa tenutasi al Comando Provinciale dei Carabinieri, il Tenente Colonnello Fabio Ottaviani ha illustrato i dettagli dell’operazione che ha portato a 7 arresti a soprattutto a salvare la vita di un 37enne originario di Pale del Colle.

L’indagine sul traffico di sostanze stupefacenti nel Nord barese salta per una grossa partita di cocaina pagata, ma mai consegnata. Uno dei presunti componenti il sodalizio criminale va punito e lo sgarro va lavato col sangue. I carabinieri lo scoprono ascoltando le conversazioni telefoniche e non possono non entrare in azione, salvando la vita a un uomo che viene sequestrato, chiuso in un casolare nelle campagne di Trani e dato in pasto ai maiali, questo era l’intento.

Il blitz dei carabinieri scatta dieci giorni fa quando tutto e’ pronto per ammazzare il sodale traditore, un 37enne di Palo. Gli uomini della compagnia di Barletta trovano l’uomo sequestrato e i tre guardiani incaricati di tenerlo d’occhio vengono arrestati in flagranza per sequestro di persona a scopo di estorsione. Altri quattro vengono sottoposti a fermo di polizia giudiziaria. Per i quattro, nel frattempo, sono stati emessi i provvedimenti restrittivi. Il presunto capo del gruppo criminale Luigi Colangelo è stato arrestato la scorsa notte e stava per costituirsi.

A Torino, invece, dove ci sono contatti baresi e calabresi, viene mandato dal sodalizio un altro dei due presunti responsabili dello sgarro di 45mila euro per chiarire la faccenda e anche là partono le ritorsioni nei confronti di un bitontino. Contro la sua barberia vengono esplosi colpi di pistola e la stessa viene data alle fiamme. Giovedi scorso, invece, il 37enne, nel tentativo di recuperare l’auto rubata al quartiere Libertà, viene violentemente picchiato e lo minacciano con una pistola. Fa in tempo a rifugiarsi in un supermercato e per la seconda volta, nel giro di pochi giorni, salvato dai carabinieri.

Sul traffico di droga i carabinieri non hanno potuto più proseguire le indagini anche se ritengono che fosse molto vasto e che i contatti tra il Nord Barese e Torino siano frequenti per il rifornimento della cocaina dal Settentrione. Della partita di droga si sono perse le tracce. Non è mai stata trovata.

I nomi degli arrestati

Luigi Colangelo, 30 anni
Vincenzo Mastrodonato, 45 anni
Arcangelo Lucatuorto, 28 anni
Giuseppe Grottone, 23 anni
Angelo Caputo, 25 anni
Michele Del Nigro, 26 anni
Cosimo Abbantuono, 40 anni
Cosmin Onu Florinel, 23 anni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here