La Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza con la quale un anno fa la Corte d’Assise d’Appello di Bari aveva condannato il 27enne afghano Hakim Nasiri a 5 anni di reclusione per il reato di partecipazione ad associazione finalizzata al terrorismo internazionale di matrice islamica.

I giudici hanno accolto il ricorso presentato dai suoi difensori. L’imputato è stato arrestato a Bari nel giugno 2016, con l’accusa di far parte di una cellula terroristica per aver “partecipato ad appostamenti allo scopo di porre in essere un attentato”.

I sospetti si basano su video, tra cui uno girato nel centro commerciale Ipercoop di Santa Caterina a Bari il 16 dicembre 2015, e foto, tra cui alcuni scatti del centro di Bari che riprendono auto delle forze dell’ordine e anche una foto con il sindaco di Bari, Antonio Decaro, oltre a immagini di armi e mezzi militari.

Agli atti c’è anche materiale propagandistico dell’ideologia terroristica, come canti islamici che avrebbero avuto finalità di auto-addestramento. La Cassazione ha annullato la sentenza rimettendo la decisione ad un altro collegio della stessa Corte barese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here