Erano pronti a compiere atti terroristici in Italia e in Inghilterra. Per questo da stamattina i Carabinieri del Ros di Bari stanno eseguendo il fermo di tre cittadini afgani con l’accusa di terrorismo internazionale. Altre due persone, uno di nazionalità pakistana e uno afgano, sono invece indagati per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. A coordinare le indagini della Dda di Bari ci sono i pm Pasquale Drago e Roberto Rossi.

Tutto è partito dalla segnalazione di quattro persone sospette, poi fermate, nel centro commerciale Mongolfiera di Santa Caterina, a Bari, il 16 dicembre scorso. Nei loro cellulari, i carabinieri hanno trovato video girati all’interno dell’aeroporto di Bari, foto di armi, militanti talebani, una foto di Barack Obama, l’orrore dei marines americani con gli arti mozzati.

Secondo gli investigatori, si tratta di una cellula legata all’Is. I fermati hanno un’età compresa tra i 23 e i 30 anni e vivono nel CARA di Palese, il Centro di Accoglienza Richiedenti Asilo. Un 29enne afgano, che vive a Cerignola, e un 24enne, che vive a Bari, sono indagati per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, Tutti godevano della protezione umanitaria. Beffa nella beffa, uno di loro, Hakim Nasiri, partecipò alla “Marcia degli Scalzi” il 10 settembre 2015, facendosi pure fotografare col sindaco Antonio Decaro.

print

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here