Questa mattina i lavoratori Amtab hanno manifestato in piazza Libertà davanti alla sede della Prefettura per la difesa del diritto di critica sindacale. Il presidio, organizzato dalle OOSS FILT Cgil, Faisa Cisal, Ugl autoferrotranvieri Confail e Cildi, è nato dopo le contestazioni disciplinari arrivate dall’azienda a uno dei dirigenti sindacali, per aver espresso liberamente le proprie preoccupazioni e denunciato la violazione delle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro, nonché dissenso verso recenti disposizioni e scelte strategiche aziendali che hanno di fatto evidenti ricadute negative anche in danno dell’utenza barese, fruitrice del servizio di trasporto pubblico locale.

Le OOSS non accettano l’atteggiamento intimidatorio dei vertici aziendali Amtab S.p.a. nei
confronti di sindacalisti finalizzato a reprimere critiche (costruttive) e denunce che ribadiscono troverà il più fermo ostacolo secondo la tradizione di tenacia e lotta che contraddistingue l’operare del sindacato a difesa dei propri rappresentati e della libera espressione in un Paese civile.

I sindacati hanno interloquito per alcuni minuti con il sindaco Antonio De Caro, trovatosi a passare dalla sede del Presidio per altri impegni, ribadendo la richiesta di decadenza della procedura disciplinare necessaria per il ripristino di corrette relazioni industriali.

Il Sindaco ha riferito che ascolterà le ragioni aziendali per poi convocare le OOSS tra le giornate di venerdì e sabato prossimo. In attesa di convocazione le OOSS dichiarano che proseguiranno con la mobilitazione con l’adesione allo sciopero generale dei trasporti del prossimo 24/7/2019.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here