Hakim Nasiri, il cittadino afgano prima arrestato perché accusato di essere un terrorista e poi rimesso in libertà, rischia di finire a processo. Per lui e per altre 4 persone l’Antimafia di Bari ha infatti chiesto il rinvio a giudizio perché considerati terroristi. Le accuse vanno dal terrorismo internazionale al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Tutta la vicenda è partita il 16 dicembre del 2016 dalla segnalazione di un vigilante dell’Ipercoop Santa Caterina ai Carabinieri. La guardia aveva notato un gruppetto di stranieri che filmavano e fotografavano il centro commerciale. I militari fermarono i 4 trovando nei loro telefoni cellulari immagini della struttura, ma soprattutto fotografie e filmati con armi in pugno, materiale di propaganda talebana, foto e video di aeroporti, porti e monumenti ritenuti possibili obbiettivi. La Procura Antimafia di Bari si era espressa contro la scarcerazione di Nasiri, che suscitò molto clamore anche a livello internazionale, al punto che anche diversi media stranieri arrivarono a Bari per intervistarlo. Nel video ecco cosa disse ai nostri microfoni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here