Alle 18 ha preso il via a Palazzo Chigi la riunione tra il premier Giuseppe Conte e le Regioni con i ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza per le nuove disposizioni anti Covid che saranno inserite nel nuovo dpcm.

Stop alle gite scolastiche e agli sport amatoriali di contatto, sì alle palestre e all’uso della mascherina in casa con persone non conviventi. Il governo non ha voluto introdurre una norma vincolante ma dovrà passare il messaggio che se si riceve gente nella propria abitazione bisognerà usare il dispositivo di protezione.

L’obiettivo principale resta quello di evitare assembramenti anche tra le mura domestiche e quindi non si potranno radunare più di sei persone contemporaneamente.

Non si potrà stare nemmeno in gruppo né all’aperto, né al chiuso. Vietato sostare di fronte ai locali ma anche nei parchi o per strada e nelle piazze. Trattorie, ristoranti, pizzerie che hanno il servizio al tavolo potranno chiudere a mezzanotte, mentre i locali che non hanno i tavoli dovranno abbassare la saracinesca alle ore 21.

Per tutti i locali e attività che propongono pietanze da asporto potranno restare aperti fino alle 24 ma il cibo non potrà essere consumato di fronte al locale, né in strada.

In caso di positività asintomatica la quarantena durerà dieci giorni, se il tampone molecolare sarà negativo, si potrà tornare alla vita normale. In caso di positività sintomatica la quarantena durerà dieci giorni e se negli ultimi tre giorni non ci sono sintomi basterà un tampone molecolare negativo per uscire.

In caso di positività asintomatica con il tampone molecolare che non si negativizza, dopo 21 giorni si potrà tornare comunque alla vita normale. Gli scienziati sono tutti concordi nel dire che non si è più contagiosi. Chi è entrato in stretto contratto con un positivo dovrà stare in quarantena per 14 giorni, basterà però avere un tampone molecolare o un test rapido negativo per uscire dopo 10 giorni.

  1. Al massimo 1000 persone agli eventi sportivi, ma verrà adottata la regola del 10% della capienza all’interno degli impianti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here