L’ufficio Anagrafe di Ceglie, come previsto, chiuderà a breve per inagibilità e i  funzionari si sposteranno da via Municipio a via Ospedale Di Venere a Carbonara. Il trasloco imminente ha sollevato non poche polemiche. Come faranno gli anziani e coloro che non possono spostarsi? Quanto ci metteranno gli impiegati a prestare servizio a tutta l’utenza che si rivolgerà ad un unico sportello?

Molti si lamentano per i prevedibili disagi legati al parcheggio in Piazza Umberto a Carbonara, soprattutto dopo l’istituzione della sosta con grattino. Altri si domandano perché non vengano utilizzati i tre locali da poco rinnovati al piano terra, finanziando esclusivamente i lavori di messa a nuovo dei servizi igienici. Si tratterebbe di una soluzione temporanea in attesa del definitivo trasferimento, ma da una prospettiva istituzionale la questa questione appare più complicata.

“Gli uffici al piano terra di via Municipio non sono utilizzabili perchè per ottenere le autorizzazioni necessarie all’agibilità bisognerebbe mettere a norma l’intera struttura, sostenendo costi elevatissimi“ ha affermato il presidente del IV municipio Nicola Acquaviva. Il trasferimento da Carbonara a Ceglie costerebbe dunque meno di quello da un piano all’altro.

Anche la sede di via Ospedale Di Venere – ha proseguito Acquaviva – non potrà essere utilizzata a lungo termine”. Un provvedimento Spesal, infatti, ha dichiarato i locali non adibibili all’uso d’ufficio. “Non resta che avviare l’unificazione dell’intero municipio nel mercato coperto di via Vaccarella, l’Amministrazione si sta impegnando nel finanziamento del progetto preliminare” ha concluso il presidente.

 

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here