Dedichiamo l’aprtura di oggi a un evento raro, la visita del professor Sgarbi a casa di Giovanni Gasparro, giovane pittore che da Adelfia ha saputo già conquistarsi un pezzetto di gloria nel panorama artistico internazionale.

Persino Sgarbi, uno che di opere d’arte e di pittura se ne intende, essendo critico e collezionista, è rimasto spiazzato entrando nella mansarda di casa Gasparro. Il luogo prediletto da Giovanni, 33enne pittore adelfiese, per la composizione dei suoi capolavori. Dal “Nuovo Palazzo” di Bari, dove Sgarbi è salito sul palco per intrattenere il pubblico su Caravaggio, a casa dell’artista.

Un’ora a curiosare tra le opere edite e inedite, tenendo sempre accesa la sua torcia, in modo da cogliere anche le più piccole sfumature di colore, luce, tratto, espressività. Siamo in grado di mostrarvi in esclusiva l’incontro informale. I due si conoscono, hanno avuto modo di collaborare già in alcune importanti mostre ed esposizioni in giro per l’Italia, ma è la prima volta che il professore fa visita al pittore, nel cuore della notte.

Alla fine il verdetto. “Il confronto con Caravaggio non è azzardato, anzi – spiega Sgarbi – Gasparro è l’ultimo caravaggesco. È certamente destinato ad avere più successo di quanto già non ne abbia”. Vi lasciamo alla suggestione delle immagini.

Stampa Articolo

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO