In via Principe Amedeo, ieri sera intorno alle ore 22:30, un gruppo di extracomunitari si stava intrattenendo in un locale accompagnato da musica a tutto volume e alcool. Locali che, soprattutto nella zona del Libertà, sono delle discoteche non autorizzate nelle quali gli stranieri trovano un pretesto per fare baldoria.

Ma non sempre finisce bene. I residenti del quartiere sono stanchi di vivere nel terrore che possa esserci una rissa da un momento all’altro, scatenata soprattutto dall’alcool che sempre accompagnano le serate. La zona non è insolita a vivere questi momenti di panico, basta ricordare la tirata di capelli tra alcune donne avvenuta qualche mese fa in via Nicolai o la rissa fuori da una di queste “discoteche” in via Abate Gimma o addirittura la rissa nata per il controllo della prostituzione. Queste sono solo alcune delle situazioni di cui siamo a conoscenza che abbiamo potuto documentare, sicuramente ce ne sono tante altre che purtroppo si verificano quasi ogni giorno.

Sono tanti gli episodi che tengono in allarme i residenti ormai sfiniti e questi vanno ancora di più a evidenziare una integrazione che non è ancora del tutto avvenuta. Un esempio è il caso dell’extracomunitario che ha minacciato di sparare dal balcone di casa dopo una lite tra coinquilini. Ribadiamo come ancora una volta bisognerebbe intensificare i controlli delle forze dell’ordine almeno per evitare che qualche passante ignaro si trovi coinvolto.

Stampa Articolo
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here