Un derby combattuto fino all’ultimo, finito a reti bianche con il Bari che sicuramente ha da recriminare di più per le occasioni sciupate soprattutto nella ripresa.

Dopo 8 mesi si riaprono le porte dello stadio Veneziani, la cornice del derby con il Bari è quella perfetta. I tifosi tornano sugli spalti, rigorosamente distanziati.

Si inizia a ritmi altissimi, complice un avvio promettente da parte di entrambe le squadre. Il Bari ha per poco il pallino del gioco ma le occasioni migliori nel primo tempo le ha il Monopoli con il palo di Lombardo e con il tiro largo da pochi passi del numero 10 Paolucci.

Si va negli spogliatoi sul risultato di 0-0 ma la squadra biancorossa cambia pelle nella ripresa. Prima Antenucci poi D’Orazio in giro di 60 secondi vanno vicino al gol ma Menegatti, nella seconda occasione, si supera compiendo un grande intervento.

Antenucci ha sui piedi due palle gol ma un super Sales si immola negandogli la gioia del gol. All’88 la squadra biancorossa rimane in 10, complice l’espulsione di Sabbione. Il Bari comunque spinge a caccia dei tre punti ma il portiere del Monopoli si supera all’ultimo secondo sul colpo di testa schiacciato a terra da parte di Montalto a centro area.

I Galletti salgono così a quota 11 punti in classifica, nel prossimo turno al San Nicola sfideranno il Catania e ritroveranno i propri tifosi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here