Nel periodo di pandemia ognuno di noi ha imparato il significato dell’acronimo Rsa (Residenza sanitaria assistenziale). Diventate spesso focolaio del covid-19, le Rsa restano in cima ai pensieri delle autorità istituzionali e sanitarie, anche pugliesi.

Nonostante tutto il Gruppo Status ha scelto di continuare a investire nel settore dell’assistenza agli anziani, inaugurando a Polignano a Mare residenza Sant’Anna. Una struttura avveniristica, nata con l’ambizione di diventare un punto di riferimento, luogo sicuro e costantemente monitorato anche grazie a sistemi innovativi.

Cinquanta operatori e sessanta ospiti (45 in rsa di mantenimento di tipo A, gli altri in mantenimento di tipo B per le neurodegenerazioni e le demenze). Otto posti letto sono invece dotati anche di attacchi diretti ai gas medicali, come succede negli ospedali. Qualora ce ne fosse bisogno c’è anche un pronto soccorso.

Persino i materiali sono specifici e rispondono a esigenze particolari. Gli infissi, per esempio, isolano completamene dall’ambiente esterno. Il pavimento dei due reparti speculari, al primo e secondo piano, è fatto senza vie di fuga, evitando  così problemi agli ospiti con difficoltà di deambulazione.

Camere doppie con bagni attrezzati e sollevatori elettrici a soffitto in grado di consentire lo spostamento dei pazienti di qualsiasi stazza. Uno degli elementi distintivi della struttura è certamente il cosiddetto bagno assistito. All’interno del bagno anche una grande vasca che consente di lavare anche pazienti con gravi problemi. Una seduta elettrica, infatti, permette di far entrare e uscire l’ospite dall’acqua in estrema sicurezza.

In tempi di covid, poi, non trascurabile è la presenza di un laboratorio per i tamponi antigenici in modo da controllare costantemente eventuali contagi, prendendo così in maniera immediata le misure previste dai protocolli. E poi palestra, mensa, sale ristoro e reception con interfono su ogni piano, una cappella.

La struttura è stata inaugurata alla presenza dell’assessore regionale alla Salute, Pierluigi Lopalco e dei presidenti nazionale e regionale di Anci Puglia, Antonio Decaro e Domenico Vitto. Ci siamo fatti accompagnare dall’amministratore delegato del Gruppo Status, Michele Schettino e dal direttore generale Cristian De Santis, per comprendere meglio come cambiano gli standard dell’assistenza agli anziani in dopo l’inaugurazione della Rsa Sant’Anna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here