Due giorni dopo l’abbandono del divano in via Trisorio Liuzzi, ricevo una telefonata da un numero sconosciuto. “So chi lo ha abbandonato”, mi dice il tizio. A quel punto rilancio: “Dimmi chi è così lo vado a trovare e glielo faccio togliere”.

I soliti attimi di silenzio e poi la replica: “Ma se ci vai quello sa che sono io e non voglio, meglio non avere problemi”. Il problema, mio caro segnalatore, è serio ed attiene al tuo comportamento, non dissimile da quello dello sporcaccione che ha pensato bene di dare ristoro con quel divano ai passanti di via Liuzzi, strada notoriamente frequentata da affaticati ciclisti e corridori.

E allora buonanotte Ponzio Pilato. Nel frattempo un consigliere municipale ha provveduto a segnalare la faccenda all’Amiu che, altri abbandoni permettendo, passerà a togliere divano e materasso.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here