La Procura di Bari ha deciso di aprire un’indagine conoscitiva sui contagi avvenuti nella casa di riposo Giovanni XXIII di Alberobello, senza indagati né ipotesi di reato. Ricordiamo che nei giorni scorsi è scoppiato un focolaio con 71 positivi, in particolare 59 ospiti anziani e 12 operatori.

Come fatto anche nelle altre RSA, i carabinieri del Nas stanno acquisendo la documentazione utile per accertare eventuali violazioni del protocollo sulla normativa anti coronavirus, come la dotazione di dispositivi di protezione e prevenzione del contagio.

Al momento nella struttura sta operando un nuovo personale inviato dall’Asl dopo il commissariamento della casa di riposo da parte dell’autorità sanitaria. All’interno della Rsa è stato inviato un team di specialisti, composto da una infettivologia, un medico internista e un infermiere esperto, e i medici dell’Usca che oltre a monitorare la situazione dei positivi, organizzeranno un collegamento tra i pazienti e le famiglie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here