Il personale della Guardia Costiera del Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Direzione Marittima di Bari, a seguito di una mirata attività di indagine finalizzata al controllo del territorio, questa mattina ha posto sotto sequestro sul litorale a sud di Bari, e più precisamente in località “Capitolo” del Comune di Monopoli, una villa con accesso diretto al mare occupante un’area di circa 2.000 mq. (giardino incluso), ubicata in area sottoposta a vincolo paesaggistico e confinante con il demanio marittimo.

Il sequestro preventivo, operato con il coordinamento della Procura della Repubblica di Bari e su disposizione del Tribunale di Bari, si è reso necessario a seguito dell’accertamento di reati in campo edilizio, demaniale e paesaggistico.

In particolare, il personale del N.O.P.A. della Guardia Costiera ha accertato l’abusiva realizzazione di talune opere e notevoli difformità nella realizzazione di altre, tra cui: una dependance, un deposito con area destinata alla cottura di alimenti, numerose tettoie, la pavimentazione dell’area circostante la villa, lavori di ammodernamento di tutta la struttura.

Il proprietario, nativo e residente a Castellana Grotte, è stato iscritto nel registro degli indagati. L’attività di vigilanza della Guardia Costiera lungo il litorale proseguirà, nonostante la stagione estiva stia giungendo al termine, al fine di garantire il corretto utilizzo delle aree demaniali e/o sottoposte a vincolo paesaggistico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here