I Finanzieri della Tenenza di Molfetta, nell’ambito di autonoma attività info-investigativa a tutela dei “Distretti Industriali”, hanno individuato un laboratorio clandestino per la fabbricazione di capi di abbigliamento in parte contraffatti.

L’immobile, utilizzato da un cittadino residente a Molfetta, era stato allestito di tutto punto: macchine per la cucitura, macchine per la ricamatura, personal computer impiegati anche per apporre sui capi di abbigliamento marchi di prestigiose griffe nazionali ed internazionali: Adidas, Gucci, Puma.

Singolare è stato il ritrovamento di 23 dispositivi di protezione individuale (mascherine) in tessuto, recanti i marchi suindicati addirittura ricamati. L’attività di polizia giudiziaria si concludeva con il sequestro dei capi contraffatti, dell’immobile e dei macchinari.

Il soggetto titolare della predetta attività è stato denunziato alla competente Autorità Giudiziaria per il reato ex art. 473 del codice penale “Contraffazione alterazione o uso di marchi o segni distinti ovvero di brevetti, modelli e disegni”.

L’azione di servizio sottolinea, ancora una volta, il costante presidio attuato sul territorio dalla Guardia di Finanza a difesa della legalità, volto a contrastare tutti quei comportamenti illeciti, in grado di minare la sana e leale concorrenza tra gli operatori del mercato, danneggiando le imprese ed i lavoratori onesti e, più in generale, l’economia del nostro Paese.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here