Arrivano a tutta velocità in sella a uno scooter, in testa hanno un casco integrale per non farsi riconoscere. Sembrano ragazzi.

Il primo, armato di pistola, entra nella tabaccheria in zona Piscina dei Preti, a Modugno, e facendo il verso della scimmia punta la pistola al proprietario. Il secondo scavalca il bancone e inizia ad arraffare i soldi dalla cassa. Dopo qualche secondo di indecisione il tabaccaio afferra per il giubbotto il rapinatore evitando che possa guadagnare l’uscita.

Il giovane armato a quel punto si avvicina e gli punta la pistola in faccia. L’uomo indietreggia, i due fuggono ma il titolare e suo padre, un uomo di 75 anni – il primo a uscire dal locale – inseguono i rapinatori. L’anziano riesce a buttare giù dallo scooter il passeggero e insieme al figlio iniziano la rincorsa a piedi. I due riescono a fuggire. Nelle fasi concitate il 75enne cade rovinosamente al suolo, ma fortunatamente senza rimanere ferito.

Non è escluso che i due malviventi possano essere stati coinvolti in un’altra rapina, avvenuta poco prima in un supermercato nel quartiere Palese, a Bari. Sugli episodi, accaduti venerdì scorso, sono in corso le indagini condotte dai Carabinieri.

La stessa tabaccheria, a maggio del 2018, era stata oggetto di una spaccata. In quella occasione i banditi erano riusciti a portare via alcuni gratta e vinci e sigarette.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here