Ritarda l’uscita dal parcheggio dell’Aeroporto di un solo minuto e ora è costretto a pagare 65 euro. Ciò che è successo a Pasquale può capitare a tutti ed è per questo che bisogna fare un po’ di chiarezza sulle tariffe della sosta in Aeroporto.

“Per colpa del traffico all’interno della struttura – racconta Pasquale – sono stato un minuto in più rispetto ai 15 minuti che la società concede per evitare di pagare il parcheggio. Purtroppo al momento dell’uscita mi sono accorto di non avere i soldi per pagare la differenza e, come avviene per il pedaggio autostradale, ho dichiarato il mancato pagamento che avrei effettuato successivamente attraverso un bollettino postale”.

Purtroppo per Pasquale non è stato così facile come si crede. Stando al suo racconto, un operatore dell’Apcoa, la società che si occupa del parcheggio in aeroporto, gli ha detto di non poter aprire la sbarra d’uscita per via del mancato pagamento e l’ha invitato a utilizzare la corsia di emergenza.

“Ignaro di quanto potesse accadermi, ho seguito le indicazioni dell’operatore. Credevo che la cosa si fosse risolta ma invece no. Dopo qualche giorno – continua – mi è arrivato un bollettino di 65 euro: 15 euro per il mancato pagamento e 50 euro per aver usato la corsia d’emergenza”.

“Perché se inizialmente dovevo pagare solo 3,50 euro adesso devo dare 15 euro? E poi – aggiunge infuriato – la multa per aver usato la corsia d’emergenza non sono tenuta a pagarla visto che sono stati proprio loro a invitarmi ad utilizzarla”.

“Mi sono recato agli uffici dell’Apcoa – conclude – mi hanno risposto che di questo se ne occupa l’ufficio di Mantova e che comunque avrei dovuto pagare i 65 euro. Mi hanno anche anticipato che a breve mi arriverà un altro bollettino di 50 euro per le spese legali”. Pasquale non ha intenzione di pagare la multa. Dal canto nostro, siamo a disposizione di Apcoa nel caso voglia fornire delucidazioni in merito a tutta la faccenda.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here