Bari “intelligente”, sono già stati sostituiti 25 semafori per la realizzazione del sistema di controllo centralizzato del traffico nei quartieri Murat, Libertà e Madonnella. L’intervento, previsto su 115 incroci di tutta la città, permetterà di rendere i flussi veicolari più rapidi e agevoli grazie alla centralizzazione del sistema semaforico gestito da regolatori hardware di ultima generazione. I dati saranno trasmessi alla sala di controllo presso l’attuale comando della Polizia municipale. La disponibilità dei dati sulle condizioni di funzionamento di ogni singolo impianto consentirà di migliorarne la manutenzione ed effettuare gli interventi necessari in tempi molto più rapidi.

I primi lavori sono stati portati a termine in via Dante, corso Cavour, via De Giosa e piazza Luigi di Savoia, con la contestuale sostituzione dei centralini e delle vecchie lanterne pedonali e veicolari con lampade a led, che garantiscono un notevole risparmio energetico, maggiore durata e una migliore visibilità. In questi giorni si stanno completando le installazioni in via Quintino Sella e via De Rossi. Nel complesso il progetto prevede la sostituzione di oltre di 1100 lanterne.

Dal 9 febbraio, inoltre, nei punti più trafficati della città saranno avviate le operazioni di montaggio di 15 Traficam, videocamere in grado di rilevare in tempo reale informazioni sul traffico da trasmettere alla sala operativa, in modo da modificare i piani semaforici a seconda delle effettive condizioni dei flussi veicolari. I lavori procedono contestualmente su viale Einaudi e viale Kennedy dove sarà ripristinata la cosiddetta “onda verde”: una volta completati gli scavi in alcuni punti della strada, gli automobilisti potranno transitare beneficiando così del sincronismo dei semafori presenti.

Nei prossimi giorni verrà effettuato lo stesso intervento anche su via De Rossi, via Quintino Sella e via Dante. La conclusione dei lavori, il cui appalto ammonta complessivamente a 2 milioni 200 mila è prevista per il prossimo 10 maggio. L’intero sistema di controllo centralizzato dei semafori interessati dal progetto sarà operativo a partire da settembre.

“Questo è il primo step del piano sulla mobilità urbana che stiamo attuando sulla città di Bari – spiega il sindaco Decaro – la riorganizzazione dei flussi di traffico ci permetterà anche di progettare meglio le nuove corsie preferenziali e favorirà ulteriormente il percorso degli autobus urbani. Con questi interventi sincronizziamo e monitoriamo costantemente il
funzionamento dei semafori in modo da non creare ingorghi e disagi in casi di incidente o blocchi stradali e avremo la possibilità di ridurre anche l’inquinamento atmosferico riducendo gli stop&go e le code con i veicoli accesi. Questa operazione, una volta completata ci permetterà di abbattere del 70% circa i costi in Bolletta che la PA sostiene per i semafori”.

“Nel piano triennale della opere pubbliche approvato, abbiamo già previsto il secondo stralcio del progetto ITS che coprirà i semafori di tutta la città. Contemporaneamente stiamo lavorando su interventi di traffic calming, attraverso la realizzazione di bulb outs su via Melo, agli incroci con via Argiro, fino alla creazione di vere e proprie isole ambientali, zone a
velocità moderata, nei quartieri Murat e Libertà. Il nostro obiettivo è realizzare una città dove la qualità della vita si possa misurare anche attraverso la possibilità di fare una passeggiata a piedi senza veicoli che procedano ad alta velocità tra le strade e dove il tempo di attesa davanti ad un semaforo sia ridotto e contingentato il più possibile”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here