“Non abbiamo chiuso nulla, abbiamo dato un indirizzo alla scuola in attesa che si trovino delle misure alternative a quello che succede prima dell’ingresso a scuola”.

A dichiararlo è Pierluigi Lopalco, assessore alla Sanità della Regione Puglia. “La didattica a distanza che abbiamo previsto per le ultime tre classi delle superiori è una misura di breve periodo – spiega -. L’ordinanza prende il via lunedì ma se qualche istituto già entro il 26 si organizza con ingressi scaglionati o altro può anche non applicare la didattica a distanza”.

“Le opzioni sono diverse ci possono essere doppi turni, turni alternati in presenza e a distanza, è solo una questione di organizzazione – conclude -. Spesso ci si imballa nel prendersi la responsabilità, alcuni istituti sono andati avanti in maniera autonoma e veloce altri invece sono invece più restii a prendere iniziative”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here