Obbligo di quarantena nei casi di dichiarata positività, isolamento per i contatti stretti, utilizzo obbligatorio di mascherine su tutto il territorio, divieto di feste e assembramenti, obbligo di chiudere al pubblico qualsiasi attività entro mezzanotte e mezza.

Sono queste le disposizioni contenute nell’ordinanza firmata due giorni fa dal Sindaco di Polignano, Domenico Vitto, dopo il focolaio scoppiato all’interno dell’azienda ortofrutticola e il conseguente aumento del numero dei casi in città.

Le misure saranno valide almeno fino al 20 settembre 2020. Ci siamo recati sul posto per verificare con i nostri occhi e con la nostra telecamera come Polignano ha risposto all’ordinanza e come sta affrontando questo delicato periodo.

La risposta della popolazione è più che positiva. Le norme previste dal protocollo di sicurezza sono rispettate la maggior parte delle volte, soprattutto sulla spiaggia di Lama Monachile.

C’è chi teme però un secondo lockdown mentre alcuni turisti, nonostante il focolaio, non hanno rinunciato a visitare la città anche se abbiamo dovuto redarguire diversi dopo averli beccati in giro senza mascherine.

“La situazione è sotto controllo, siamo intervenuti immediatamente – spiega il primo cittadino Vitto -. Abbiamo messo all’angolo i casi positivi, stiamo verificando i contatti stretti. Se tutti rispettano il senso di responsabilità tra qualche settimana tutto sarà solo un brutto ricordo”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here