LAMANNA 6: incolpevole sulla prodezza di Terranova, non può nulla neanche sul rigore trasformato da Sansone. Inoperoso per il resto del match.

CRESCENZI 6: prova tutto carattere per il terzino scuola Roma, protagonista di molte scorribande sulla destra e pericoloso nella ripresa con una conclusione dalla distanza alzata sulla traversa da Pomini.

(86’ CAVANDA s.v.): all’esordio in maglia biancorossa, ma in 8 minuti (i 4 finali più il recupero) non può fare granché.

BORGHESE 5,5: ci mette cuore e ha il merito di segnare il gol che riapre la partita, ma troppo spesso lascia libero il suo diretto avversario, oltre a sbagliare un paio di volte l’applicazione della tattica del fuorigioco. Suo il fallo, dubbio, che provoca il rigore a favore del Sassuolo.

CEPPITELLI 4,5: rovina la sua prova diligente con la clamorosa topica a centrocampo che apre la strada al contropiede degli ospiti, sul quale nasce il rigore dello 0-2.

GAROFALO 5,5: più in palla nel primo tempo, nella ripresa non collabora come dovrebbe al lavoro di Stoian sulla sinistra.

ROMIZI 6,5: il migliore in campo tra i biancorossi. Il mediano cresciuto nella Fiorentina garantisce equilibrio a centrocampo oltre che la giusta dose di corsa e cattiveria agonistica.

DE FALCO 5: prova anonima per l’ex di turno. Ammonito nel primo tempo, salterà per squalifica la prossima trasferta di Livorno.

(60’ CASTILLO 5): entra per dare peso al reparto offensivo, ma si fa notare solo per un cross dalla destra finito alle stelle.

BOGLIACINO 5,5: gioca a intermittenza. La luce, uno come lui, però dovrebbe tenerla sempre accesa.

FORESTIERI 6,5: el Topa, come ormai da un po’ di tempo a questa parte, si danna l’anima a destra, a sinistra e anche sulla trequarti. Geniale il suo colpo di tacco con cui nella ripresa libera Caputo, che spara alto.

(75’ GALANO 5,5): entra negli ultimi 15 minuti, ma non riesce a dare la scossa che Torrente vorrebbe da lui.

STOIAN 5,5: giornata non del tutto positiva per il rumeno, che nella ripresa instaura un duello personale con l’arbitro Candussio, che non gli fischia neanche una punizione a favore, neppure quando dovrebbe.

CAPUTO 5: una girata sventata miracolosamente da Pomini nel primo tempo e un tiro appena alto sulla traversa nella ripresa: il capitano fa troppo poco per incidere nella storia del match.

TORRENTE 5,5: nella conferenza stampa di ieri si era lamentato per le troppe critiche che, a suo dire, riceve continuamente a causa delle sue scelte in merito ai cambi. Ha il merito di provare anche il 4-2-4 nella ripresa per raggiungere il pareggio, ma togliere un Forestieri più in palla di gente come Stoian, Bogliacino e Caputo per inserire Galano di certo non gli farà ricevere lodi e complimenti.

Nicola de Mola

Gli highlights di Bari-Sassuolo:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here