A Bari spuntano cantieri come funghi, e proprio nelle ultime settimane il sindaco, Antonio Decaro, ha parlato con orgoglio dei “100 cantieri”. Ma non è tutto oro quello che luccica.

“Ci sono tre questioni importanti – spiega Domenico Di Paola di Impegno Civile per Bari – il primo è quello della sicurezza posti di lavoro: in tanti cantieri noto l’assenza dei presidi anti-infortunistici. Mi piacerebbe che questa Amministrazione possa dichiarare ufficialmente, previa verifica, che sono presenti in tutti i cantieri della città”.

C’è poi il tema della sicurezza dei cittadini: “Ci deve essere una netta separazione fra il cantiere e la parte a disposizione dei cittadini – fa notare Di Paola – Invece in città noto che spesso questo non avviene, con voragini a pochi passi dai pedoni, divisi da una sottile retina rossa”.

Ultimo problema, quello del decoro dei cantieri: “Basta guardare le altre grandi città europee alle quali Bari vuole ispirarsi, per vedere in che modo vengono tenuti”. Quindi Di Paola ribadisce la sua idea: “Serve regolamento su decoro e sicurezza che noi chiediamo da tempo senza essere ascoltati”.

print
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here