“A 100 giorni dalle elezioni, si prospetta di spostare il mercato del lunedì dalle piscine comunali al cimitero, così da far morire definitivamente i mercatali. Ancora una bugia elettorale e una scelta sballata di Decaro e dei suoi assessori”. Il consigliere comunale di centrodestra Giuseppe Carrieri non vede di buon occhio l’ipotesi prospettata dal sindaco, e prevede un futuro non certo roseo per gli operatori.

“Un trasferimento – dice Carrieri – che avverrebbe su di un’area che sarebbe da adibirsi a parcheggio, da 750 posti, e che il lunedì potrebbe ospitare il mercato. Ma si può spararle così grosse? L’area in questione è infatti destinata a verde e a servizi cimiteriali, amministratori oculati dovrebbero conservarla e qualificarla in tal modo vista l’esigenza di entrambi i servizi. Invece è proposta una trasformazione a parcheggio, il cui progetto andrebbe portato in consiglio comunale per ottenerne la variante urbanistica. Ci vorrebbero anni”.

“Poi – aggiunge – l’area andrebbe espropriata e dovrebbe farsi un progetto definitivo ed esecutivo, non ancora esistente neppure come studio di fattibilità, per trasformarla in zona di sosta. Altri anni. Infine sarebbe assegnata il lunedì anche ai mercatali, che quindi svolgerebbero la loro attività in un luogo improprio e privo di servizi, nonché gravemente inquinato dai residui del traffico veicolare degli altri 6 giorni”.

“Tempi biblici di realizzazione e inadeguatezza della soluzione – sottolinea – sono la cifra di un governo cittadino che opera solo per illudere gli sfortunati di turno. Oggi tocca ai mercatali, sbattuti per anni in un luogo abbandonato che potrebbe invece subito essere utilizzato dall’Autorità Portuale per il ricovero di containers, e ora illusi con prospettive di lunghissima e improbabile realizzazione”.

“Sia loro – conclude – che i Cittadini/Clienti meritano nelle prossime settimane un luogo diverso dove attrezzare il mercato del lunedì, e se si è incapaci di fornire soluzioni occorre confessarlo, evitando di nascondersi dietro improbabili e scorretti annunci elettorali. Quei lavoratori e i Cittadini non lo meritano”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here