Ben 20 persone colpite dalla variante inglese del coronavirus a Carmiano, in provincia di Lecce. È quanto emerso dall’indagine genomica effettuata nell’Istituto zooprofilattico di Putignano sui tamponi effettuati a fine dicembre.

“Si tratta di un focolaio circoscritto e in gran parte già negativizzato”, ha rassicurato il responsabile del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Lecce, Alberto Fedele.

La catena di contagi sarebbe partita dopo il rientro nel Salento di un 28enne dal Regno Unito. Tornato a casa il 23 dicembre, il giovane ha iniziato a manifestare i sintomi e in pochi giorni anche i suoi cari più stretti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here