foto di repertorio

La piaga dei parcheggiatori abusivi è ben lontana dall’essere debellata. Solo ieri è diventato virale in rete lo sfogo di una studentessa che ha trovato l’auto graffiata, solo per non aver ceduto alla richiesta estorsiva. Vana la richiesta di aiuto alle Forze dell’Ordine.

Il fenomeno è ben distribuito su tutto il territorio, a Vieste, infatti, un galantuomo ha preteso il pagamento del parcheggio in una zona di competenza del comune di Vieste, ma gli è andata molto male.

Il parcheggiatore è infatti stato arrestato con l’accusa di tentata estorsione dagli agenti della squadra mobile di Foggia, che si sono finti turisti e lo hanno sorpreso in flagranza di reato.

In manette è finito Matteo Raduano, di 49 anni, fratello di Marco, quest’ultimo ritenuto dagli inquirenti al vertice dalla criminalità organizzata di Vieste. Il gip del tribunale di Foggia ha convalidato l’arresto applicando la misura cautelare in carcere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here