I Carabinieri hanno intensificato i controlli nel centro cittadino di Bari, particolarmente frequentato da turisti e da ragazzi per la movida, al fine di verificare il rispetto delle recenti prescrizioni per il contenimento del contagio.

I militari hanno operato con servizi coordinati dedicati, coadiuvati dagli equipaggi già previsti per i servizi di Alto Impatto e Strade Sicure, garantendo in tal modo un massiccio intervento preventivo nelle ore in cui il centro cittadino risulta più densamente popolato.

Sono state controllate circa 630 persone ed una quarantina di esercizi commerciali, con un’importante azione di sensibilizzazione sia del rispetto dell’obbligo di utilizzo di protezioni delle vie respiratorie e del mantenimento del distanziamento sociale sia del divieto di stazionamento all’interno del quartiere Umbertino e di parte del Borgo Antico, come previsto dall’ordinanza del sindaco Decaro.

Sono state sanzionate 52 persone per “violazione delle misure per la prevenzione della diffusione del coronavirus”. Tra queste denunciato un 50enne barese per minaccia a pubblico ufficiale.

L’uomo, sorpreso nel quartiere Madonnella a dialogare con altre persone senza mascherina, ha minacciato i militari al fine di indurli a omettere la redazione del verbale di contestazione amministrativa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here