All’amore per il calcio non si comanda, anche quando si è positivi al coronavirus insieme ad altri membri della famiglia, finita nell’occhio del ciclone. L’ASD Football Club Palo del Colle 1995 ha deciso di sospendere fino a lunedì prossimo le attività di due gruppi.

Il primo è quello di cui fanno parte alcuni dei ragazzi iscritti alla scuola calcio che hanno partecipato al torneo di calcetto insieme al 17enne positivo nella struttura sportiva gestita dalla Dream Team nel quartiere Spirito Santo.

L’altro è quello dei più piccoli, in cui si allena il fratello del 17enne (ribadiamo non tesserato con l’ASD Football Club Palo del Colle 1995). Si tratta di un ragazzino di 12 anni, che non ha saltato gli allenamenti e successivamente la visita medica e la partitella con altri coetanei nell’ambito delle attività di gemellaggio svolte con la SSC Bari.

Sulla vicenda sono in corso accertamenti, soprattutto per comprendere le ragioni del mancato isolamento. La Società sportiva, dal canto suo, aveva avviato la sua attività facendo attenzione ad isolare le diverse categorie di ragazzini, in modo che non venissero a contatto tra loro.

Complessivamente i casi a Palo del Colle sono 24, tra loro anche un bimbo di un anno. Come anticipato dal Quotidiano Italiano grande attenzione anche per gli sviluppi dei contagi all’interno dello stabilimento Siciliani Carni. Intanto il Commissario prefettizio ha riattivato il COC, convocato per domani, martedì 7 settembre.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here