Tanfo di pipì ed escrementi che fa venire il voltastomaco. Siamo nel bagno del Parco 2 Giugno, aperto dopo i lavori di restyling che però, da quanto vediamo, non hanno interessato i servizi igienici.

Stando al cartello esposto all’esterno della struttura, i servizi del polmone cittadino dovrebbero essere aperti la mattina dalle 8.30 alle 13 e il pomeriggio dalle 15.30 alle 19. Usiamo il condizionale perché, stando alla denuncia di alcuni, i bagni sono sempre chiusi.

Siamo andati a verificare quanto ci hanno riferito ed effettivamente i servizi igienici, alle 12.30, erano chiusi. Per questo motivo chi ha urgente bisogno di espletare i suoi bisogni, si reca nei cespugli vicini, oppure nell’androne del bagno. Vi lasciamo immaginare la puzza che si sente.

Tempo fa ci siamo occupati della gestione del bagno del Parco 2 Giugno. Stando a quanto ci è stato raccontato dal gestore del bar affianco, le pulizie sono a suo carico, nonostante si tratti di un cosa pubblica. Tra lui e il Comune, infatti, è in atto un contenzioso.

Le condizioni del bagno sono davvero terrificanti. La puzza e gli escrementi presenti fanno venire il volta stomaco. Siamo a disposizione qualora il gestore del bar voglia dare una sua versione dei fatti sul perché il bagno non viene aperto negli orari stabiliti e ci voglia dire a che punto si trova la trattativa col Comune.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here