Ancora una notte movimentata a Cellamare, dopo la bomba che ha distrutto gli spogliatoi del campo sportivo e le intimidazioni al sindaco, Gianluca Vurchio, verso l’1:40 un incendio ha distrutto l’auto in uso alla moglie dell’assessore Nicola Digioia.

È stato lo stesso Digioia a pubblicare su Facebook il video del rogo e le foto con l’intervento dei Vigili del Fuoco, intervenuti per domare le fiamme, che però hanno distrutto il veicolo.

L’assessore parla espressamente di atto doloso: “Sotto attacco – scrive – sarebbe un buon titolo di un film, se non fosse che sta accadendo realmente. Questa notte hanno incendiato l’auto di mia moglie parcheggiata sotto casa. Solo per il mio tempestivo intervento, avendo spostato l’auto della vicina di casa parcheggiata affianco alla mia, non si è innescato un incendio che avrebbe interessato sei auto e danni seri a persone e abitazioni”.

“Sino ad oggi si erano limitati a colpire il patrimonio comunale, ora stanno colpendo direttamente le persone – aggiunge -. Chiedo pubblicamente alle Forze dell’Ordine di intervenire per porre fine a questa situazione, noi amministratori stiamo vivendo in un clima di paura, l’escalation di questi atti di violenza criminale ha superato ogni limite di tolleranza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here