Ennesimo tentativo di furto d’auto ieri pomeriggio a Bitritto, per fortuna naufragato sebbene a costo di un grosso spavento e delle lacrime di apprensione. Una mamma, col suo bimbo in braccio, era appena scesa dall’aver fatto visita a sua madre in via della Costituente, verso le 18, quando si è accorta, avvicinandosi alla propria macchina, che tre individui incappucciati stavano armeggiando all’interno dell’abitacolo, nel chiaro intento di portarla via.

La donna, tra la tensione e la paura, si è messa a gridare a squarcia gola, per attirare l’attenzione dei passanti e degli stessi ladri. Mentre questi ultimi hanno recepito il messaggio e se ne sono andati a bordo di un altro veicolo, chi in quel momento stava facendo running ha pensato bene di tiare dritto per la sua strada, ignorando la richiesta disperata di aiuto, lasciando la donna sola col piccolo tra le braccia. L’episodio sta facendo molto discutere la comunità di Bitritto.

Quanto accaduto ieri è solo l’ultimo episodio di una serie di furti d’auto avvenuti nel barese, tra Bitritto stessa, Bitonto, Modugno, Adelfia, Bitetto e via dicendo. Non è al momento chiaro se si tratti sempre delle stesse persone, magari di una banda dedita a questo tipo di reati dopo la banda dei Babbi Natale di cui abbiamo scritto a fine dicembre, o se invece possa trattarsi di una casualità.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here