Irruzione dei carabinieri al Policlinico di Bari. La notizia è circolata molto rapidamente nel più grande ospedale cittadino. Nel mirino dei militari, secondo quanto siamo riusciti ad apprendere, è finita una guardia giurata della Sicurcenter, l’azienda in scadenza di contratto che si occupa degli accessi e della sorveglianza all’interno dell’ospedale.

Al momento non si conoscono le ragioni del blitz. Alla presenza di alcuni colleghi, i carabinieri si sono fatti consegnare dalla guardia giurata pistola e munizioni prima di andare insieme presso la sua abitazione.

Notizie che non trovano ancora alcuna conferma dicono che alla guardia giurata, su ordine del pubblico ministero, siano stati sequestrati il telefonino e alcuni altri apparecchi elettronici.

Il clima tra gli uomini della Sicurcenter al Policlinico resta particolarmente teso. Il vigilante, oggetto d’indagine, sarebbe stato sospeso in attesa di fare chiarezza sull’accaduto. Ricordiamo che sulla gestione degli ingressi e su alcuni presunti abusi nei confronti delle guardie giurate la Procura ha aperto almeno due fascicoli.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here