Non una semplice piantina e non una modesta quantità per uso personale. Due giorni fa vi abbiamo raccontato della cannabis coltivata sul balcone in un appartamento di via Mario Rossani; il titolo volutamente provocatorio “Bari, coltivano cannabis sul balcone: puzza di erba fa sballare i vicini”, ha sollevato una mare di polemiche.

Insulti gratuiti a parte, che non stiamo qui a riportare, al pari delle lezioni di giornalismo ricevute dai tanti laureati all’università della vita e lunga esperienza nel settore (decidete voi quale), la notizia ha fatto discutere molto, ed evidentemente ce n’era motivo.

I Carabinieri, infatti, hanno deciso di volerci vedere chiaro e così, dopo essere riusciti a individuare l’appartamento incriminato, è proprio il caso di dirlo, si sono presentati alla soglia. Per entrare ci hanno impiegato una buona mezz’ora, ostacolati dalla porta blindata che hanno dovuto sfondare.

Nella casa, da cui secondo i vicini provenivano odori da sballo, i militari hanno trovato e sequestrato circa 400 grammi di marijuana. L’uomo, di origine tunisina, è stato denunciato e dovrà rispondere sia della sostanza stupefacente che della resistenza a pubblico ufficiale.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here