Una delle nuove guardie giurate in servizio al Policlinico sviene durante il lavoro a causa dei turni massacranti a cui è sottoposto e viene portato a braccia nel vicino pronto soccorso per gli accertamenti del caso.

Stress, “solo” stress, con le conseguenze che comporta tirare troppo la corda. A denunciare l’accaduto è un sindacalista. Niente nomi per il momento, la situazione è tesa. “Si tratta dei nuovi arrivati – spiega il rappresentante sindacale -, meglio dire di ciò che resta dei neo assunti con un contratto di portierato, ma effettivamente impiegati come guardie giurate”. Turni di lavoro massacranti, molte volte senza avere l’opportunità di recuperare tra un giorno e l’altro.

Il gusto lungo dello sfruttamento a 17 euro al giorno, euro più euro meno. “In sostanza – aggiunge chi denuncia – parliamo di una paga oraria inferiore ai 2 euro. Uno schiaffo vigoroso al lavoro che le Forze dell’ordine hanno fatto recentemente nei campi e negli allevamenti, con multe e arresti a datori di lavoro senza scrupoli. La cosa peggiore è che questo trattamento è riservato ai dipendenti di un’azienda che collabora con un ente pubblico come il Policlinico. Mi passi una battuta, ma il fatto che il pronto soccorso sia in sede non è una consolazione per nessuno”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here