Notte di rivolta al centro di identificazione ed espulsione di Bari. Un gruppo di cittadini extracomunitari ha dato alle fiamme materassi e suppellettili prima di salire sull tetto di un modulo, lanciadosi da un’altezza di quattro metri.

I rivoltosi sono rimasti feriti ed accompagnati nei pronto soccorso degli ospedali San Paolo, Di Venere e Policlinico. Le ambulanze del 118 hanno lasciato la struttura nel pieno delle intemperanze. Non è stato facile riportare la situazione nei binari della normalità, seppure il clima resti particolarmente teso.

Sul posto, oltre ai soccorritori del 118, sono intervenuti poiziotti in tenuta anti sommossa, vigili del fuoco e finanzieri.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here