Finale ad alta tensione al corteo antifascista nel quartiere Libertà. Quando ormai la marcia volgeva al termine, alcuni manifestanti sono stati aggrediti da un gruppo di persone armate di mazze e catene.

Il blitz è scattato tra via Crisanzio e via Eritrea: gli aggressori hanno assalito alcuni dei partecipanti che si stavano ritirando dal corteo mentre tra i presenti si scatenava il panico. Sul posto è intervenuta la Polizia in tenuta antisommossa e i soccorritori del 118: tre le persone rimaste ferite.

Dalle informazioni in nostro possesso si tratta di Claudio Riccio, ex rappresentate degli studenti universitari, già al vertice del collettivo Link, che ha riportato 7 giorni di prognosi, Antonio Perillo, per cui sono stati necessari 9 punti di sutura alla testa, e un ragazzo di nome Giacomo, anche lui con varie ferite ed escoriazioni. Tra le persone aggredite anche l’europarlamentare Eleonora Forenza.

Alcuni partecipanti al corteo avrebbero poi anche cercato di rispondere all’aggressione venendo bloccati a loro volta dalla Polizia. Gli autori del blitz sarebbero persone vicine ad ambienti di estrema destra: sull’episodio sono in corso le indagini della Questura.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here