I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a 17 ordinanze di custodia cautelare, 12 delle quali in carcere e cinque al regime degli arresti domiciliari, emessi dal GIP del Tribunale di Trani Francesco Messina su richiesta del Sostituto Procuratore Silvia Curione di quella Procura della Repubblica.

Le accuse a vario titolo, in concorso, sono di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, tentato omicidio e minaccia aggravata, per fatti avvenuti in Molfetta, Bitonto, Giovinazzo e Trani.

In carcere sono finiti Nicola Abbrescia, Cosma Damiano Grosso, Michele Arciuli, Donatella Caracciolese, Gianfranco Del Rosso, Maria Fiore figlia di Alfredo ucciso nel marzo 2014 e compagna di Abbrescia, Saverio e Giuseppe Pappagallo, Giuseppe Petruzzella, Domenico Ponte, Cosimo Damiano Spagnoletti, Alessandro Tenardi. Ai domiciliari invece Antonio Azzollini, Fabio De Pinto, Domenico Cosimo Grieco, Michele Liso e Laura Zaccaria moglie di Saverio Pappagallo.

Tutto è partito dal tentato omicidio di Cosma Damiano Grosso, durante la festa patronale di Molfetta a settembre 2015 il cui responsabile è stato individuato nella persona di Nicola Abbrescia, barese residente da tempo a Molfetta. L’inchiesta ha portato alla luce il traffico di stupefacenti tra i comuni  di Molfetta, Giovinazzo e Bitonto.

In particolare, è emerso il collegamento con i clan baresi Di Cosola e Diomede. Diversi approvvigionamenti di droga avvenivano nel quartiere Japigia, mentre appare accertato il ricorso a ragazzini minorenni per lo spaccio come pure l’uso di facebook e Whatsapp per le comunicazioni, che avvenivano nonostante tra i soggetti ci qualcuno ai domiciliari. Tra gli arrestati figurano anche persone già condannate al 416 bis e come pure due donne tra i vertici, ovvero Carmela Fiore e Donatella Caracciolese.

Nel corso dell’indagine sono stati arrestati in flagranza  7 pregiudicati e sequestrati 1 kalashnikov, 1 pistola mitragliatrice, 1 pistola, centinaia di munizioni, nonché, in varie circostanze: circa 500 dosi di marijuana per un peso di circa 2,5 kg; 1100 dosi di hashish per un peso di 2,2 kg; 450 dosi di cocaina pura per un peso di 250 grammi e qualche dose di eroina.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here