Nazih Najib, cittadino marocchino di 32 anni, con precedenti per droga, nell’ospedale di Terlizzi non sarebbe neppure dovuto esserci per via dei tre decreti di espulsione dall’Italia già notificati. L’uomo, invece, evidentemente ubriaco, brandendo una bottiglia di birra ha creato panico all’ospedale di Terlizzi, persino nel pronto soccorso.

Nessuno è riuscito a farlo calmare, a convincerlo ad allontanarsi dall’ospedale, fino a quando sono arrivati i carabinieri della locale Stazione. Nazih Najib ha tentato di eludere i controlli su di sé fornendo false generalità, ma dopo alcuni accertamenti la sua identità è stata svelata.

Non è stato facile tenerlo a bada. Nelle fasi concitate della colluttazione, infatti, uno dei tre carabinieri intervenuti ha riportato la frattura a una mano. Una volta bloccato è stato necessario l’intervento dei soccorritori del 118 per sedarlo e disintossicarlo. L’uomo è stato trasportato presso il carcere di Trani.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here