Nonostante fosse minacciata e intimidita più volte al giorno, una giovane prostituta rumena ha denunciato ai Carabinieri di Cellamare l’uomo che le rendeva il lavoro difficile sulla strada provinciale 84, che collega Adelfia a Rutigliano.

La donna era costantemente infastidita da un 37enne barese che, sempre a bordo della stessa auto, le si avvicinava più volte al giorno e la minacciava, pretendendo di riscuotere 60 euro come corrispettivo per poter continuare a svolgere la professione su quel pezzo trafficatissimo di strada. Un obolo per avere in cambio una inutile protezione.

Ciò è bastato ai Carabinieri di Cellamare per assistere all’ennesimo tentativo di richiesta estorsiva e per bloccare il 37enne barese che, riconosciuto anche come evaso dagli arresti domiciliari cui era sottoposto per un altro reato. L’uomo, arrestato per tentata estorsione ed evasione, ringrazia per essere stato rimesso ai domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here