Prima li hanno insultati, poi li aggrediscono a sprangate. È capitato a due carabinieri alle prese con alcuni controlli antiprostituzione. Gli aggressori, rinchiusi nel carcere di Bari, sono due cittadini bulgari di 42 e 50 anni. I militari erano in via Bitritto e stavano prendendo le generalità di un automobilista fermo a parlare con due prostitute. A quel punto i bulgari, armati di spranghe ed evidentemente ubriachi, si sono scagliati contro i carabinieri. Alle parolacce è seguito il tentativo di aggressione fisica. I due sono ritenuti responsabili di porto di armi e resistenza a pubblico uffciale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here