Vi avevamo raccontato della tragedia sfiorata due settimane fa sulla provinciale Casamassima-Adelfia. La sfida tra due spericolati, alla guida di una Porsche bianca e una Bmw grigia, stava per costare caro ad una famiglia che viaggiava in direzione Casamassima.

La macchina con a bordo padre, madre e due figli di 5 e 2 anni è stata fortunatamente solo sfiorata da quelle dei due irresponsabili, che sono poi entrati nel cancello dello stabilimento vicino. Riceviamo e pubblichiamo una precisazione ricevuta da Castello S.r.l., azienda proprietaria dello stabilimento Acqua Amata:

Le autovetture, Porsche bianca e Bmw grigia, non appartengono né ai dirigenti né al personale della Castello S.r.l., proprietaria dello stabilimento Amata, e che la medesima società, la cui onorabilità è stata profondamente lesa dell’essere stata inopportunamente citata in un articolo in cui viene utilizzato il termine “bastardi” è totalmente estranea alla vicenda riferita.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here