Comune, tirocini formativi: colloqui dal 19 settembre

(15 settembre 2011) BARI – Si parte da lunedì prossimo: sono 67 i candidati under 35 entrati in graduatoria per il bando comunale indetto dal Comune di Bari alla fine del marzo scorso e riservato ai residenti nel capoluogo pugliese da almeno sei mesi prima della pubblicazione. L’obiettivo dell’iniziativa è l’erogazione di borse di lavoro del valore di 3mila euro per stage formativi in aziende della provincia di Bari. Annabella De Gennaro, assessore alle Politiche Attive del Lavoro, ha comunicato che dal 19 settembre inizieranno i colloqui per l’attivazione dei tirocini formativi. Le esperienze di quanti sono riusciti a passare questa prima fase saranno di 6 mesi all’interno di aziende, imprese o società cooperative che espletino la propria attività da almeno sei mesi prima della pubblicazione del bando e che non abbiano provveduto a licenziamenti per riduzione del personale nei 12 mesi antecedenti: l’ammontare dei fondi messi a disposizione è pari a 200mila euro.

Trasporto pubblico, la Dentamaro contro i tagli

(15 settembre 2011) ROMA – Lo avevano annunciato ieri e sono stati di parola. Oggi pomeriggio, giovedì, i partecipanti alla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome hanno simbolicamente riconsegnato al Governo i contratti per il trasporto pubblico locale, come segno di protesta nei confronti dell’ultima manovra economica che, invece di 1,9 miliardi di euro promessi dall’esecutivo, stanzierebbe appena 400 milioni. Tali contratti avevano permesso, finora, di mantenere entro limiti accettabili le tariffe per i pendolari e per gli studenti, ma con i tagli proposti si profila un futuro prossimo a tinte fosche per chi viaggia su treni e autobus.

Caso Tarantini, otto avvisi di conclusione indagini

(15 settembre 2011) BARI – Il dado è tratto. Le indagini preliminari sul caso Tarantini si sono concluse e, proprio in queste ore, la Guardia di Finanza sta notificando l’avviso a 8 dei 13 indagati. Tra i nomi coinvolti nell’inchiesta con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e al favoreggiamento della prostituzione, comparirebbero, oltre Giampaolo Tarantini, quelli di esponenti vip della Bari-bene. Bari sta per crollare. Fu questo il commento di Gianpi ai magistrati napoletani che nello scorso luglio lo interrogarono dopo l’arresto con l’accusa di corruzione ai danni del premier. A quanto pare, le più di 800 pagine di trascrizione delle intercettazioni, in mano ora alla Procura di Bari, gli darebbero ragione: le indagini avrebbero tirato in ballo avvocati e professionisti, ma soprattutto mogli e figlie di professionisti in vista del capoluogo pugliese.

Inchiesta escort, indagata Sabrina Began

(15 settembre 2011) BARI- Indagata l’Ape Regina. Sabina Began, la Dama preferita del Cavaliere è stata iscritta nel registro degli indagati dalla Procura di Bari che la accusa di associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione. L’indagine è ovviamente quella che coinvolge Gianpi Tarantini, accusato di aver procacciato al Premier una serie di prostitute condotte ad Arcore tra il 2008 e il 2009. La starlet più intima del Presidente del Consiglio, colei che lo considera una sorta di guru, di guida spirituale tanto da tatuarsi le iniziali, SB, sulla caviglia e da confonderlo con una divinità è coinvolta insieme ad altre otto persone, che stanno ricevendo la notifica dalle Fiamme Gialle, nel procedimento iniziato ai tempi delle dichiarazioni di una escort barese.

Bus navetta, riprende il servizio nel cimitero monumentale

La direzione generale del Comune, d’intesa con l’Amtab, rende noto che domani, giovedì 15 settembre, riprenderà in via sperimentale il servizio di bus navetta gratuito all’interno del cimitero monumentale di Bari.

“Una casa per il quartiere”, pubblicato bando per concessione dei locali

La II Circoscrizione San Paolo Stanic Villaggio del Lavoratore, riconoscendo il valore delle attività svolte dal mondo dell’associazionismo sul territorio comunale, ha pubblicato un avviso per l’assegnazione in locazione di locali di proprietà comunale ad associazioni, enti ed organismi che perseguano finalità sociali o culturali. I locali, siti al quartiere San Paolo, sono complessivamente nove e occupano superfici diverse (da 26 a 107 mq) all’interno dell’immobile di viale Lazio, 5: differenti le destinazioni e i canoni di concessione mensili previsti (da 74 a 309 euro).

Niente fondi per straordinari: vigili in rivolta

(15 settembre 2011) BARI – Settimana calda, questa, per i vigili urbani di Bari. Da sabato 10 settembre è in corso una polemica contro la cessazione dell’utilizzo dei fondi delle multe per garantire i servizi speciali (presidi davanti alle scuole, controlli all’uscita dei locali, sorveglianza notturna), sancita dal decreto antisprechi di Tremonti. Ieri, centinaia di vigili urbani e altri dipendenti comunali si sono riuniti in un’assemblea sindacale all’interno dell’aula del Consiglio comunale, per poi “sfilare” in piazza Prefettura con la scritta “Basta” ben visibile sulle proprie palette. La protesta culminerà nel fine settimana: sabato gli agenti saranno in strada senza le consuete divise bianche. Per domenica, invece, è prevista un’assemblea generale permanente in piazza Prefettura.

Japigia, inaugurati il centro di ascolto e quello per minori

(14 settembre 2011) BARI – C’erano tutte le parti coinvolte, questa mattina, mercoledì, al quartiere Japigia per l’inaugurazione della nuova sede del centro di ascolto per famiglie e di quello aperto polivalente per minori. Alla cerimonia erano presenti il sindaco di Bari, Michele Emiliano, l’assessore alle Politiche Giovanili Fabio Losito, l’assessore al Welfare Ludovico Abbaticchio, l’arcivescovo della Diocesi di Bari-Bitonto, Francesco Cacucci. Ancora: il presidente della Fondazione Giovanni Paolo II Onlus, don Nicola Bonerba, il vice presidente della V Circoscrizione Nico Carnimeo e la coordinatrice del progetto Francesca Bottalico

Regione Puglia, presentata la nuova ecotassa

(14 settembre 2011) BARI – Novità in vista per la raccolta differenziata in Puglia. Oggi è stato infatti presentato, presso il padiglione della Regione, alla Fiera del Levante, il disegno di legge di quella che dovrebbe essere la nuova “ecotassa”. Alla presenza del governatore pugliese Nichi Vendola e degli assessori al Bilancio e all’Ambiente Michele Pelillo e Lorenzo Nicastro, sono state comunicate le nuove linee direttive per la definizione dei criteri di pagamento per i Comuni, all’insegna del principio: chi differenzia meglio, paga meno. Proprio così perché la proposta di legge prevede un innalzamento delle tariffe per le realtà locali non virtuose. Per chi non raggiungerà il 30% di raccolta differenziata, l’ecotassa da pagare sarà di 25,82 euro a tonnellata; tra il 30% ed il 40% con un indicatore di qualità, invece, si pagheranno 22,59 euro, 19,77 se si avranno due indicatori. Sfondata la soglia del 40%, le aliquote potranno essere di 11,62 euro oppure di 5,8 euro, se si possono vantare tre indicatori di qualità.

Tagli al trasporto pubblico, Minervini: «Catastrofe»

(14 settembre 2011) BARI - Il Governo aveva promesso un miliardo e 900 milioni di euro per il trasporto pubblico locale, ma la recente manovra economica ne ha previsti appena 400 milioni e così, il presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Vasco Errani, ha convocato una seduta straordinaria con il ministro Raffaele Fitto per domani pomeriggio, con l’intento provocatorio di riconsegnare al Governo i contratti per il trasporto pubblico locale su ferro e su gomma. All’ordine del giorno anche la prosecuzione del dibattito sull’ipotesi di autoriforma delle regioni, oltre alla discussione sulla Finanziaria con l’approfondimento sul Tpl.

Consigli per gli acquisti

Ultimi Articoli