Le nuove restrizioni stanno mettendo in ginocchio diversi ristoratori. Molti non riescono a restare aperti e si vedono costretti a chiudere dopo anni di attività e di sacrifici. Altri, invece, non accettano le misure governative e protestano affinché si possa tornare a lavoro regolarmente seguendo i protocolli anti coronavirus. Tra i ristoratori c’è però uno che ha deciso di andare controcorrente e di aprire una seconda pizzeria per salvare i dipendenti.

Si tratta di Francesco Marasciulo che oltre alla sua pizzeria a Monopoli, ha deciso di aprire una seconda sede a Gioia del Colle. “Sono un titolare molto esigente che pretende molto dai suoi dipendenti. Questo, però, mi porta a tutelarli nel miglior modo possibile, ecco il perché della mia decisione. Invece di licenziarli o mandarli in cassa integrazione – sottolinea – il personale, a turno, verrà a lavorare nella nuova pizzeria”.

“Non bisogna perdere tempo a lamentarsi, anzi dobbiamo trovare un modo per difenderci perché quando ci sarà da attaccare lo dobbiamo saper fare. Non ho voluto aprire in una grande città perché in una realtà più piccola ci si difende meglio. Gioia – conclude Francesco – è una ottima piazza e speriamo che i cittadini ci accolgano nel miglior modo possibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here