Continua a far discutere il caso della postazione 118 di Acquaviva, in teoria gestita dalla Asl di Bari, ma dove in realtà ci lavorano gli infermieri del Miulli, anche se la convezione tra l’Ente Ecclesiastico e l’Azienda Sanitaria Locale sia scaduta nel lontano 2012, ovvero sei anni fa.

Dopo la Fp Cgil, anche la Fials vuole capire esattamente come stanno le cose: “Già nel mese di aprile chiedevamo chiarimenti – scrive il segretario provinciale Domenico Losacco alla Asl e al Miulli – in assenza di questo chiediamo urgentemente un incontro per fare chiarezza su una delicata e intricata questione”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here