Il caso della postazione del 118 di Acquaviva continua a far discutere. La postazione, infatti, sulla carta è gestita dalla Asl di Bari ma in realtà ci lavorano ancora gli infermieri del Miulli nonostante la convenzione tra Asl e Miulli e la Asl di Bari sia scaduta ormai dal 2012.

Una situazione irregolare su cui anche la Funzione Pubblica della Cgil dell’Area Metropolitana barese vuole vederci chiaro: “Vogliamo sapere le motivazioni per cui vengono sistematicamente negate al personale infermieristico aziendale le assegnazioni o trasferimenti interni verso la postazione SEU 118 di Acquaviva delle Fonti – tuona il segretario provinciale Antonio Ventrelli – Nella suddetta postazione si continuano ad utilizzare infermieri del Miulli nonostante la convenzione sia scaduta”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here